Troina si è concluso il convegno Coloriamo il Futuro

Si e’ concluso stamane presso la Sala Lazzati della “Cittadella dell’Oasi”, il XV convegno nazionale dei mini sindaci dei parchi e delle riserve naturali d’Italia “Coloriamo il nostro il nostro futuro”, promosso e organizzato dal sindaco di San Teodoro Salvatore Agliozzo.

L’evento – che  rientra nell’ambito di un progetto nazionale in rete che ha coinvolto 12 regioni d’Italia, 58 istituti scolastici e 18  parchi naturali con l’obiettivo di sensibilizzare le giovani generazioni sulle tematiche della legalità, dell’ambiente e cittadinanza attiva – ha registrato l’adesione dei comuni di Troina, San Teodoro, Cesarò, Randazzo, Maniace e Maletto che, dal 4 all’8 maggio, hanno ospitato nei propri territori una delegazione di 350 persone tra ragazzi, mini sindaci, sindaci senior, presidenti e baby presidenti dei parchi nazionali, amministratori locali, docenti e rappresentanti degli istituti scolastici aderenti.

Il progetto – che quest’anno e’ stato ospitato nel Parco dei Nebrodi e ha avuto come tematica “Detti, proverbi, saggezza popolare della nostra terra” – ha preso avvio lunedì scorso a San Teodoro, comune capofila dell’evento, per concludersi oggi a Troina l’elezione del mini presidente della Federparchi.

Dopo la fase congressuale in cui sono state presentate le candidature, i ragazzi e le rispettive delegazioni sono stati accolti nella “Radura di Maria” del Villaggio Cristo Redentore della Cittadella dell’Oasi dal fondatore dell’Istituto Oasi Maria Santissima, padre Luigi Ferlauto, che ha raccontato della storia dell’IRCCS e del suo progetto di città aperta.

Sono stati giorni intensi all’insegna della condivisione e dell’aggregazione – ha dichiarato il sindaco Fabio Venezia nel ringraziare tutti i partecipanti – in cui un territorio apparentemente marginale come quello dell’entroterra siciliano, ha fatto squadra per promuovere storia, cultura e tradizioni. All’interno della Sicilia esiste un patrimonio di valore inestimabile, che oggi si e’ arricchito con uno dei pilastri fondamentali della nostra storia che e’ la scuola. Nonostante il momento particolare che sta attraversando, grazie al supporto di tutti i suoi operatori riesce a regalarci momenti importanti e di raro valore come quelli di oggi”.

Dopo le operazioni di voto e scrutinio, i baby sindaci e i baby presidenti dei parchi nazionali e delle riserve naturali presenti hanno proceduto all’elezione del mini presidente nazionale della Federparchi.

La fascia tricolore – che quest’anno e’ passata dalla Calabria alla Sicilia – e’ andata alla giovane Giusy Drago, dodicenne del comune palermitano di San Mauro Castelverde.

Sono felice e orgogliosa di intraprendere questa nuova esperienza – ha dichiarato emozionata Giusy, che resterà in carica per un anno – e cercherò di impegnarmi per aiutare l’Italia e soprattutto la Sicilia, valorizzando gli ambienti in cui viviamo e promuovendo prodotti e tradizioni”.

La proclamazione e l’investitura del mini presidente nazionale della Federparchi e’ stata celebrata dal presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci, che ha portato i saluti del Presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta assente per motivi istituzionali.

Visite: 667

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI