Troina, prelevato ordigno bellico

È stato fatto brillare stamane il residuato bellico della seconda guerra mondiale rinvenuto per caso mercoledì scorso, da alcuni tecnici comunali, nel deposito al piano seminterrato dell’ex edificio scolastico “Angeli” di via Conte Ruggero.

I lavori di disinnesco sono stati eseguiti dagli artificieri dell’Esercito del IV° Reggimento del Genio Guastatori di Palermo, coadiuvati dai carabinieri della locale stazione, che li hanno allertati dopo essere prontamente intervenuti sul posto per identificare e accertare il pericolo di esplosione del congegno bellico.

L’ordigno – un proiettile di arma da mortaio di 22 cm di lunghezza e 12 cm di diametro – è stato prima prelevato dai militari, che hanno messo in atto tutte le procedure di sicurezza, e poi fatto brillare in una cava locale, sita al di fuori del centro abitato.

L’edificio che ospita la biblioteca comunale e le sedi di diverse associazioni onlus, evacuato la settimana scorsa con ordinanza sindacale per motivi di sicurezza e di pubblica incolumità, è già tornato fruibile per dipendenti e cittadini.

Alle operazioni di disinnesco – oltre i militari dell’Esercito e i carabinieri di Troina – hanno collaborato anche gli agenti della Polizia Municipale, che hanno chiuso al transito via Conte Ruggero durante il trasporto dell’ordigno dall’edificio al mezzo di trasporto in uso agli artificieri.

Visite: 395

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI