Troina, il Comune aderisce alla strategia “Rifiuti Zero”

AMBIENTE: IL COMUNE ADERISCE ALLA STRATEGIA “RIFIUTI ZERO”
Con l’obiettivo di raggiungere per il 2016 il 65% di raccolta differenziata e accelerare il percorso di uscita dall’ATO

Troina, 2 febbraio 2016 – Approvata all’unanimità dal consiglio comunale – nella seduta svoltasi ieri sera al palazzo municipale – l’adesione alla strategia “rifiuti zero”, finalizzata alla riduzione della quantità di rifiuti indifferenziati destinati allo smaltimento in discarica e all’incremento della raccolta differenziata dei rifiuti urbani, in attesa che la Regione dia via libera alla realizzazione del Piano d’Intervento approvato nell’agosto 2014.
“Si tratta di un’adesione formale per palesare una scelta di campo strategica – ha spiegato l’assessore all’ambiente Fabio Siciliano – , che è quella di collaborare tutti insieme, istituzioni, cittadini e produttori di rifiuti, per ridurre sia a monte che a valle la gestione dei rifiuti e avviare un percorso virtuoso che azzeri il conferimento in discarica. Contiamo di avviare già per il 2016 la gestione della raccolta differenziata con il sistema porta a porta e di incentivare i cittadini che la effettuano correttamente, nella visione complessiva che deve portare a una elevata efficienza, con l’obiettivo ambizioso del 65% previsto dalla legge”.
Per far fronte alle disposizioni previste dalla Strategia, il Comune istituirà un apposito sistema di tassazione in cui le riduzioni e le agevolazioni per i cittadini che effettueranno la differenziata saranno valutate sull’effettiva quantità di rifiuti prodotti.
L’obiettivo, entro il 2017, sarà quello di realizzare un centro comunale per il riciclaggio e il riuso dei rifiuti, in cui beni durevoli e imballaggi possano essere reimmessi nei cicli di utilizzo con l’ausilio di cooperative sociali e di associazioni di volontariato per il cui personale saranno avviati appositi corsi di formazione e informazione.
Sarà inoltre istituito l’”Osservatorio rifiuti zero”, i cui componenti saranno nominati dal sindaco secondo criteri di competenza e professionalità in materia, con il compito di monitorare il percorso della Strategia e di indicare eventuali criticità e soluzioni per rendere il percorso partecipato e aggiornato.
“All’adesione alla Strategia che è insieme un atto politico e di indirizzo – ha proseguito l’assessore Siciliano – , l’amministrazione affiancherà anche il tentativo di accelerare il percorso di uscita del Comune dall’ATO e di favorire altresì il passaggio del personale al nuovo gestore, con un nuovo percorso di avviamento”.

Visite: 364

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI