Troina, chiesto finanziamento per CCR

Con una missiva indirizzata congiuntamente al commissario straordinario dell’ATO rifiuti di Enna Eugenio Amato e al Dipartimento Regionale dell’acqua e dei rifiuti dell’Assessorato all’Energia, il sindaco Fabio Venezia ha chiesto un finanziamento di 200 mila euro per la riapertura del centro comunale di raccolta (CCR) di contrada “Rocca di Gelso”.
Il CCR – realizzato e messo in esercizio dall’ATO Ennaeuno e utilizzato per il servizio di raccolta differenziata del Comune – risulta inutilizzabile dal 30 gennaio del 2014 quando, a seguito del movimento franoso che ha interessato la Strada Provinciale 47 “Troina- Diga Ancipa”, ha subito gravi danni che l’hanno reso inagibile.
“La chiusura del centro comunale di raccolta – ha dichiarato il sindaco Fabio Venezia – ha determinato non poche difficoltà nella gestione del servizio, data la sua fondamentale importanza per la raccolta differenziata. E’ necessario pertanto realizzare interventi urgenti di manutenzione che ne possano garantire la riapertura in tempi brevi, nell’ottica di una corretta gestione integrata dei rifiuti e soprattutto della recente costituzione dell’ARO”.
Nel luglio scorso, l’Assessorato Regionale all’Energia ha approvato il Piano d’Intervento presentato dal Comune, che autorizza l’istituzione di un Ambito di Raccolta Ottimale (ARO) per l’organizzazione e la gestione autonoma del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani ricadente nel proprio territorio.
“Il primo passo verso il ritorno alla gestione diretta dei rifiuti – ha spiegato il sindaco Venezia – comincia dal ripristino del nostro centro di raccolta. Contiamo di avviare in tempi brevi di avviare il ritorno del servizio al Comune e di raggiungere i livelli di raccolta previsti dalla normativa europea”.

Visite: 780

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI