Troina CHIESTO ALLA REGIONE UN FINANZIAMENTO DI 1 MILIONE E 250 MILA EURO

CHIESTO ALLA REGIONE UN FINANZIAMENTO DI 1 MILIONE E 250 MILA EURO PER LA REALIZZAZIONE DI UNA STRADA DI COLLEGAMENTO TRA LA VIA FISICARO E IL PARCHEGGIO A VALLE DI VIA RIZZA

All’Assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità, nell’ambito del bando pubblico di finanziamento degli interventi per il risanamento dei centri storici e la prevenzione del rischio idrogeologico
Troina, 25 ottobre 2018 – Chiesto nei giorni scorsi, all’Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità, un finanziamento di 1 milione e 250 mila euro per la realizzazione di una strada di collegamento tra la via Fisicaro e il parcheggio a valle di via Rizza e la mitigazione del rischio idrogeologico e sismico del versante roccioso del centro storico della città.
La richiesta è stata avanzata nell’ambito del bando pubblico per la predisposizione di un piano regionale di finanziamento, finalizzato a favorire gli interventi diretti a tutelare l’ambiente e i beni culturali, la realizzazione di infrastrutture per l’accrescimento dei livelli di sicurezza, il risanamento dei centri storici e la prevenzione del rischio idrogeologico nei Comuni della Regione Siciliana.
“L’amministrazione comunale – spiegano il sindaco Fabio Venezia ed il vice sindaco ed assessore ai lavori pubblici Alfio Giachino – , è costantemente impegnata, grazie al prezioso supporto degli uffici, a cogliere tutte le opportunità di finanziamento utili al nostro territorio, partecipando ai numerosi bandi relativi alla programmazione 2014-2020. Da giugno ad oggi, abbiamo presentato progetti e richieste di finanziamento per circa 8 milioni di euro e siamo fiduciosi che verranno tutti accolti. Un lavoro incessante, che ha già dato buoni frutti, che vede il Comune di Troina prima stazione appaltante dell’ennese”.
Il progetto, redatto dal Servizio di Protezione Civile comunale, prevede, riguardo la messa in sicurezza del versante, la realizzazione di un muro di sostegno e di una palificata in cemento armato, la posa di una barriera metallica per garantire la difesa dalla caduta dei massi e la realizzazione di un drenaggio per far defluire le acque meteoriche.
La strada invece, che sarà pavimentata in asfalto, sarà dotata di due corsie, due banchine, di un marciapiede con ringhiera rivestito in pietra locale e di un impianto di illuminazione.
Duplice obiettivo, mitigare il rischio idrogeologico e sismico del costone roccioso del versante nord-ovest della città e, al contempo, realizzare una strada che metta in collegamento il nuovo parcheggio a valle di via Rizza, in fase di realizzazione, e il quartiere Santa Lucia del centro storico, punto nevralgico per l’accesso all’Irccs Oasi Maria Santissima e per la fruizione e valorizzazione turistica e non dei beni culturali, religiosi, storici ed artistici della città.

Visite: 227

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI