Troina al via la Sagra della Vastedda Cu Sammucu

AL VIA IL 10 E L’11 GIUGNO LA XXIª EDIZIONE DELLA SAGRA DELLA “VASTEDDA CU SAMMUCU”
In piazza e via Conte Ruggero, in concomitanza con la mostra “Rubens e la pittura della Controriforma”, l’appuntamento con il gusto, l’arte, la storia e le tradizioni della prima capitale normanna della Sicilia

Troina, 11 maggio 2017 – Fervono i preparativi per l’organizzazione della sagra della “vastedda cu sammucu” e dei prodotti tipici locali che, grazie alla sinergia tra Comune di Troina, Assessorato Regionale al Turismo, Slow Food Sicilia, Ente Parco dei Nebrodi, Pro Loco Troina e Cooperativa “La Sorgente”, ritorna puntuale anche quest’anno nella prima capitale normanna della Sicilia con un weekend denso di appuntamenti all’insegna della storia, del folklore, della natura, della gastronomia, dell’arte e delle tradizioni.
La kermesse, giunta ormai alla sua XXIª edizione, si terrà sabato 10 e domenica 11 giugno nel suggestivo scenario del centro storico di Troina, su tutto il percorso che si dipana tra la piazza e la via Conte Ruggero che alla Torre Capitania, dal 24 maggio scorso fino al 31 luglio prossimo, ospita la prestigiosa mostra d’arte “Rubens e la pittura della Controriforma” che espone la “Madonna con bambino” e “Lot con la famiglia in fuga da Sodoma” di Pieter Paul Rubens, “Santa Caterina d’Alessandria” e “Sant’Agata Vergine e Martire” di Scipione Pulzone, “Mercurio e il boscaiolo disonesto” di Salvator Rosa, “San Francesco in estasi” di Gerrit Van Honthorst, “San Giovanni Battista” di Luca Giordano, “San Paolo in visita in carcere a Sant’Agata” di Pietro Novelli, “Gloria dei martiri” e “Gloria delle vergini” di Fra Semplice da Verona, oltre al “Ritratto di Paolo III col camauro” di Tiziano Vecellio.
“Si tratta di una scelta non casuale – spiega l’assessore al turismo e allo spettacolo Giuseppe Macrì – , che nasce con il duplice obiettivo di valorizzare il centro storico e promuovere i prodotti e le eccellenze locali, ma anche di incrementare le presenze dei turisti con eventi e appuntamenti culturali e storici di grande richiamo. Una doppia occasione per venire a visitare la nostra città, che anche quest’anno si prepara a accogliere un pubblico sempre più numeroso e offrire un ventaglio di proposte sempre più vasto e eterogeneo”.
Accanto alla degustazione e vendita della tipica e gustosa focaccia troinese farcita di tuma e salame e cosparsa di profumati fiori di sambuco fresco, che oltre 20 commercianti esporranno quest’anno per la prima nelle tipiche casette in legno che verranno installate lungo tutto il percorso della sagra, sarà infatti possibile acquistare e assistere alla preparazione, grazie alla collaborazione di Slow Food, di altri prodotti tipici della cucina e della gastronomia troinese, oltre a quelli artigianali.
Aperte fino a sera anche tutte le chiese del centro storico e la biblioteca comunale, che saranno visitabili per gruppi organizzati e comitive con l’accompagnament
o della guida dell’ufficio turistico di via Conte Ruggero.
Ancora storia e arte, sempre alla Torre Capitania, che oltre Pieter Paul Rubens offrirà ai visitatori anche la mostra con i preziosi reperti archeologici dell’età preistorica, ellenistica e romana che sono stati portati alla luce dalle campagne di scavo effettuate nel territorio dall’Università degli Studi di Messina e dalla Division of Archaeology University di Cambridge e quella bibliografica “Libri a Troina nell’età della Controriforma”, curata da Pietro Scardilli, con testi proibiti e manuali di predicazione e confessione della seconda metà del ‘500 e inizio ‘600, provenienti dagli antichi conventi monastici della città.
In allestimento anche una mostra fotografica e una sulla “battaglia di Troina”, combattuta in città tra il 31 luglio e il 6 agosto del 1943, mentre sempre in via Conte Ruggero, all’interno dell’androne di Palazzo Squillace, di rimpetto la Torre, sarà possibile ammirare la splendida carrozza ottocentesca donata alla cittadinanza dalla famiglia Miraponte, che il Comune ha fatto restaurare nelle settimane scorse.
Musica, animazione e divertimento per grandi e piccini con gruppi folkloristici itineranti, giocolieri e mangiatori di fuoco che si esibiranno lungo la via sagra e visite guidate al lago Sartori della diga Ancipa per gli amanti della natura e dell’ambiente.

Visite: 392

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI