Troina, 10 mila presenze per la Sagra da Vastedda cu Sammucu

BOOM DI PRESENZE ALLA XXIª EDIZIONE DELLA “SAGRA DELLA VASTEDDA CU SAMMUCU”
Oltre 10 mila i visitatori giunti in città nel weekend da ogni parte della Sicilia per l’appuntamento col gusto, l’arte, la storia, le tradizioni, la natura e il folklore

Troina, 13 giugno 2017 – Si è conclusa domenica sera con un successo senza precedenti e una partecipazione oltre le più rosee previsioni, la XXIª edizione della sagra della “vastedda cu sammucu” e dei prodotti tipici locali, svoltasi sabato 10 e domenica 11 giugno scorso lungo la piazza e la via Conte Ruggero. Alla due giorni dedicata al gioiello della gastronomia troinese, che quest’anno è stata organizzata nel centro storico della prima capitale normanna della Sicilia, in concomitanza con la mostra d’arte “Rubens e la pittura della Controriforma”, in esposizione alla Torre Capitania fino al 31 luglio prossimo, sono giunti 10 mila visitatori da ogni parte della Sicilia.
Ben 10 i gruppi organizzati provenienti dalle province più lontane dell’Isola, 5 i pullman e 5 i mini bus arrivati in città insieme a due gruppi di motociclisti e di ciclisti, numerosissimi i visitatori arrivati direttamente con le proprie automobili da Enna, Catania, Ragusa, Messina, Siracusa e paesi etnei, oltre quelli provenienti dai paesi e dalle città dell’hinterland, in particolare da Agira, Nicosia, Cerami, Leonforte e Gagliano.
Sei la guide che hanno accompagnato i visitatori nelle visite guidate per il centro storico, aperte tutta la notte tutte le chiese e le mostre allestite lungo il percorso della sagra, quattro le escursioni naturalistiche organizzate al Lago Sartori, hotel e bed & breakfast esauriti e locali e ristoranti al completo.
“La scelta di quest’anno di coniugare gastronomia e cultura nel cuore del centro storico – spiega l’assessore al turismo e allo spettacolo Giuseppe Macrì – , si è rivelata un connubio vincente e ben oltre le nostre aspettative. Gli oltre 10 mila turisti e visitatori giunti da ogni parte della Sicilia, ci danno la conferma tangibile che il progetto di rilancio culturale e turistico del nostro territorio, cui stiamo lavorando sin dall’inizio del nostro mandato, può dare importanti frutti e significative ricadute per l’economia dell’intera città”. A partire dall’apertura degli stands sabato scorso e per tutta la giornata di domenica, un’autentica fiumana di turisti si è riversata ininterrottamente lungo la via Conte Ruggero prendendo d’assalto le casette di legno dei 30 espositori locali e non, all’interno delle quali è stato possibile degustare e acquistare diversi prodotti tipici e soprattutto la fragrante e gustosa focaccia troinese, che i produttori troinesi, per kg e quantità incalcolabili, hanno sfornato fino a tarda sera.
Grande successo anche per i due laboratori del gusto “Le delizie di Troina: vastedda cu sammucu e nfasciatieddi” e “La polenta delle colline ennesi: piciocia di Troina e frascatula di Leonforte ed Enna a confronto”, entrambi presentati da Stefania Mancini Alaimo, segretaria di Slow Food Sicilia, che hanno replicato l’appuntamento proprio per esaudire le richieste di partecipazione al workshop dei numerosi iscritti.
Alla kermesse dedicata alla storia, al folklore, alla natura, alla gastronomia, alle tradizioni e all’arte, che il Comune ha organizzato in collaborazione con Ministero dei beni e delle attività culturali, Assessorato Regionale al Turismo, Pro Loco, Azienda Speciale Silvo Pastorale, Slow Food Sicilia, Confcommercio Troina, Ente Parco dei Nebrodi, Comitato Promotore IGP “Vastedda cu sammucu” Troina e Slow Food Enna, è stata inoltre presente una delegazione di referenti dell’Assessorato Regionale del Turismo, Sport e Spettacolo.
La manifestazione di quest’anno infatti, insieme al festino in onore del patrono San Silvestro, è stata inserita tra i 34 eventi enogastronomici del progetto “Territori del vino e del gusto. In viaggio alla scoperta del Genius Loci”, approvato dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (Mibact) con l’obiettivo di realizzare una strategia di marketing e di valorizzazione turistica e culturale delle eccellenze dell’Isola.
“Ringraziamo l’Assessorato Regionale, Slow Food, la Pro Loco e la cooperativa La Sorgente di Troina, gli operatori locali e non, i turisti, i troinesi e quanti hanno partecipato e collaborato a vario titolo alla riuscita e al successo di questa manifestazione. Rinnoviamo a tutti quanti, che aspettiamo sempre più numerosi, l’appuntamento al 2018 per la ventiduesima edizione della sagra”.

Visite: 131

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI