Thrinakìa – Premio internazionale di scritture autobiografiche, biografiche e poetiche, dedicate alla Sicilia

Thrinakìa – Premio internazionale di scritture autobiografiche,
biografiche e poetiche, dedicate alla Sicilia
È bandita la quarta edizione di Thrinakìa, premio internazionale di scritture autobiografiche, biografiche e poetiche, dedicate alla Sicilia, ideato e realizzato dall’Organizzazione di Volontariato Le Stelle in Tasca, iscritta al registro generale della Regione Siciliana nella sezione socio-culturale educativa.

Il premio nasce nell’ambito del progetto di animazione sociale e culturale degli Ateliers dell’immaginario autobiografico, valorizzando la scrittura di sé attraverso un ascolto sensibile di sé e dell’altro, e una pedagogia della memoria e dell’immaginario. Thrinakìa si propone di incoraggiare la partecipazione delle persone che desiderano fare l’esperienza della scrittura autobiografica e diaristica, biografica e poetica, stimolando le identità narrative delle autrici e degli attraverso la memoria e l’immaginario della Sicilia.

Patrocini e collaborazioni
La 4a edizione di Thrinakìa è realizzata con i seguenti patrocini:
M@gm@ Rivista internazionale di scienze umane e sociali, Osservatorio Processi Comunicativi – Associazione Culturale Scientifica;
Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana della Regione Siciliana;
Comune di Palermo;
Comune di Catania.
La 4a edizione di Thrinakìa è realizzata è realizzata in collaborazione con:
la Soprintendenza Archivistica della Sicilia – Archivio di Stato di Palermo, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Opere ammesse al concorso
La 4a edizione di Thrinakìa si articola in cinque sezioni. Ogni autore può partecipare, con un’opera inedita, unicamente a una delle sezioni previste.
Autobiografie: la narrazione della propria vita trascorsa in Sicilia.
Racconti autobiografici: il racconto di un’esperienza significativa di vita vissuta in Sicilia.
Diari di viaggio: la narrazione di un’esperienza di viaggio in Sicilia.
Biografie: il racconto della storia di vita di una persona vissuta in Sicilia.
Poesie: un componimento in versi dal titolo “L’Isola”, dedicato a Thrinakìa.

Termine ultimo per la partecipazione al premio
Il termine ultimo per la partecipazione alla 4a edizione di Thrinakìa è fissato per il 28 Febbraio 2018.

Lingue ammesse al premio
Le opere ammesse alla 4a edizione di Thrinakìa possono essere redatte in lingua siciliana, italiana e francese. Le opere redatte in lingue diverse dal siciliano, dall’italiano e dal francese, dovranno essere accompagnate da relativa traduzione in una delle lingue ammesse al concorso. L’organizzazione e la giuria non potranno tenere in considerazione e ammettere al concorso materiali pervenuti in altre lingue.

Partecipanti ammessi al premio
Possono partecipare alla 4a edizione di Thrinakìa, senza limiti di età, di cittadinanza e di nazionalità; persone che risiedono in Sicilia; coloro i quali abbiano vissuto, soggiornato o viaggiato in Sicilia, anche per un breve periodo della loro vita; gli emigrati siciliani che vivono nelle altre regioni d’Italia e all’estero; gli immigrati che abbiano avuto un’esperienza di vita in Sicilia, residenti e non nella Regione Siciliana; i familiari, gli eredi e chiunque sia depositario dei diritti d’autore di persone scomparse, possono far partecipare i testi dei loro cari al concorso; chiunque abbia il desiderio di raccontare la storia di vita di una persona vissuta in Sicilia; chiunque desideri dedicare una poesia all’Isola di Thrinakìa.

Quota di iscrizione
La quota di iscrizione è costituita da una donazione di: 20,00 euro per partecipare a una delle seguenti sezioni; Autobiografie, Racconti Autobiografici, Diari di viaggio, Biografie. 10,00 euro per partecipare alla sezione Poesie.
Il versamento della quota di iscrizione può essere effettuato:
– tramite bonifico sul conto corrente bancario di Banca Popolare Etica, intestato a Le Stelle in Tasca, codice IBAN IT54E0501804600000000154075, indicando nella causale del versamento “thrinakìa 4a edizione”;
– o tramite Paypal, con pagamento diretto tramite conto Paypal o pagamento con carta di credito anche prepagata sul server sicuro di Paypal, all’indirizzo di posta elettronica info@lestelleintasca.org, indicando nella causale del versamento “thrinakìa 4a edizione”.
Copia del giustificativo attestante il versamento della quota di iscrizione dovrà essere allegata insieme all’invio delle opere, pena l’esclusione dal premio. Le quote di iscrizione versate non verranno in nessun caso restituite.

Esonero dalla quota di iscrizione
Sono esonerati dal versamento della quota di iscrizione: migranti e richiedenti asilo trattenuti presso centri di accoglienza e centri di identificazione ed espulsione; ospiti presso case di riposo; ospiti di comunità terapeutiche o di istituti di riabilitazione; detenuti presso istituti di pena.

Modalità di invio delle opere
Le opere devono pervenire unitamente a: attestazione di versamento della quota di iscrizione; modulo di partecipazione e liberatoria autori. Il soggetto banditore non può per alcun motivo essere ritenuto responsabile di eventuali smarrimenti, ritardi o interruzione del servizio ad opera dei fornitori di servizi telematici e postali. L’inosservanza anche di un solo requisito richiesto comporta l’esclusione dal concorso. Le opere e le quote di iscrizione versate non saranno restituite.

Indirizzo di spedizione
Le opere vanno inviate in formato elettronico (in formato .rtf .doc. .docx), unitamente alla documentazione richiesta, al seguente indirizzo di posta elettronica thrinakia@lestelleintasca.org, indicando nell’oggetto “thrinakia 4a edizione”.

Selezione delle opere presentate al premio
La giuria, a proprio insindacabile giudizio, valuterà le opere pervenute, selezionando e premiando le autrici e gli autori per ogni sezione e lingua prevista dalla 4a edizione di Thrinakìa, individuando l’opera vincitrice assoluta di ognuna delle sezioni e delle lingue previste dal premio.
Thrinakìa – Giuria internazionale della 4a edizione
Orazio Maria Valastro (Sociologo, Presidente OdV Le Stelle in Tasca)
Presiede la giuria internazionale della 4a edizione del premio Thrinakìa. È nato a Catania nel 1962. Sociologo e ricercatore indipendente, membro della Società internazionale di mitanalisi, ha fondato e dirige la rivista internazionale di scienze umane e sociali M@gm@ e la collana dei Quaderni di M@gm@ pubblicata da Aracne Editrice. Esperto nella formazione autobiografica e nelle scritture relazionali di cura, presso la Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari, accompagna da numerosi anni dei gruppi di adulti alla narrazione e alla scrittura di sé, concependo un dispositivo autobiografico in grado di coniugare una pedagogia della memoria e dell’immaginario con un ascolto sensibile di sé e dell’altro. Ha inoltre ideato Thrinakìa ed è il responsabile degli Ateliers dell’immaginario autobiografico dell’Organizzazione di Volontariato Le Stelle in Tasca, un progetto di animazione socioculturale e di educazione alla cittadinanza attiva. Si è laureato in sociologia alla Sorbona (Université Paris Descartes), conseguendo un dottorato di ricerca in sociologia all’Università Paul Valéry di Montpellier.

Maria Gemma Bonanno (Poetessa, scrittrice)
Nata a Catania nel 1945, convive con l’epilessia da tutta la vita e la poesia è per lei una speranza di dialogo con sé stessa e con il mondo. Il Ramarro (Edizioni Lampi di Stampa, 2014), è la sua prima antologia di poesie, scritte tra il 1982 e il 2008. Il Ramarro sogna (Edizioni Lampi di Stampa, 2017), è una seconda antologia di poesie scritte tra il 2009 e il 2015. Ê stata pubblicata nell’Antologia Poeti Italiani 2014 (Casa Editrice Kimerik, 2014).

Maria Crivelli (Vice-Presidente OdV Le Stelle in Tasca)
«Sono nata a Catania nel 1964 e ho quasi sempre vissuto in Sicilia, alternando per questa terra sentimenti di appartenenza a sentimenti di rabbia e insofferenza rispetto ai tanti cambiamenti a lungo desiderati e spesso disattesi. Ho scritto la mia autobiografia, L’occhio che si nutre della memoria nel 2007, in occasione di un laboratorio esperienziale degli Ateliers dell’immaginario autobiografico realizzato dall’OdV Le Stelle in Tasca, partendo dai miei dipinti e ripercorrendo quello che hanno rappresentato per me, in momenti significativi della mia esistenza. Sono uno dei soci fondatori e penso a Thrinakìa come la naturale evoluzione di un progetto che è nato per dare la possibilità a dei gruppi di persone di sperimentare la scrittura autobiografica e condividere un ascolto sensibile di sé e dell’altro. Adesso la nostra organizzazione si rivolge a una comunità estesa che ha come legame un territorio con tutte le sue storie: di persone care, di compagni di viaggio, ricordi di sapori e odori. Sono convinta che sollecitare la memoria e l’immaginario di una comunità di scrittrici e scrittori autobiografi, rispetto a un territorio come quello della Sicilia, possa valorizzare un patrimonio comune e ci dia le coordinate per comprendere meglio il nostro presente e ripensare il nostro stesso futuro».

Amor Dekhis (Scrittore)
Nato nella provincia di Sétif (Algeria), attualmente vive e lavora a Firenze. Dopo aver concluso gli studi all’Ècole Nationale des Beaux-Arts di Algeri, ha frequentato l’Istituto Superiore per le Industrie Artistiche di Firenze. Ha pubblicato vari racconti in riviste letterarie. Ha partecipato a diversi convegni e seminari sulla letteratura. È antologizzato ne Il Nuovo Planetario Italiano, Geografia e antologia della letteratura della migrazione in Italia e in Europa, a cura di Armando Gnisci (Edizioni Città Aperta, Torino 2006). È stato selezionato più volte nel premio letterario Eks&Tra, vincitore del 4° premio dell’edizione 200 e del 3° di quella del 2003. Menzione speciale nella prima edizione del Premio letterario Centrifuga organizzato dal CIES Onlus. Fra i vincitori del premio Matricina Cuscus e finalista nel concorso letterario del Comune di Cadeo Il Racconto Italiano, col romanzo L’ululare dei lupi (L’Ancora del Mediterraneo, 2006), è stato inoltre finalista al Premio Italo Calvino edizione 2003.

Luc Dellisse (Scrittore, poeta)
Scrittore di lingua francese, nato a Bruxelles nel 1953, vive in Francia dal 1996. È un romanziere, saggista, poeta, drammaturgo e sceneggiatore. Ha iniziato la sua carriera scrivendo numerosi scenari di cartoni animati e cortometraggi per la televisione, romanzi per i giovani e diverse opere teatrali. Privilegiando la letteratura si è dedicato alla scrittura di un ciclo di opere di autobiografia immaginaria che comprendono cinque libri. Ha inoltre pubblicato dei saggi sulla scenografia. Insegna scenografia cinematografica alla Sorbona e alla Scuola superiore di realizzazione audiovisuale (Esra) e alla Libera Università di Bruxelles.

Cheikh Tidiane Gaye (Scrittore, poeta)
Italiano di adozione nasce nel 1971 in Senegal. Presidente di Africa Solidairetà Onlus e Presidente Fondatore del Premio Internazionale di Poesia “Sulle Orme di Léopold Sédar Senghor“, da sempre partecipa a diversi incontri sulle tematiche legate all’Africa, all’integrazione all’intercultura e alla Letteratura della Migrazione. La scrittura è sempre stata la sua passione. Ha ottenuto significativi riconoscimenti letterari ed è presente sulla scena culturale italiana attraverso interventi, letture e performance poetiche che testimoniano una coerente partecipazione alla vita del suo nuovo paese.

Rossella Jannello (Giornalista, scrittrice)
Nata a Catania, qui vive e lavora con un marito, due figli e due gatti. Laurea in Scienze politiche, giornalista professionista, cronista del quotidiano “La Sicilia” di Catania, dove scrive di lavoro e (dis)occupazione, politica, cultura ed emergenze sociali. Per esplorare altri aspetti della realtà e dell’altro, è divenuta anche – in un singolare percorso personale – counselor e tarologa. Suoi racconti si trovano in varie raccolte. È diarista dell’Archivio di Pieve e scrittrice autobiografa de “Le stelle in tasca”.

Marìa Rosa Jijòn (Artista visiva)
Segretario Culturale Organizzazione Internazionale Italo-Latino Americana. Nata a Quito nel 1968, vive e lavora a Roma dal 2000. Attivista e mediatrice culturale i suoi soggetti di lavoro trattano della mobilità umana in contesti migratori, la geopolitica e i territori di confine, e la produzione artistica partecipativa assieme a organizzazioni di base. Ha svolto i suoi studi nella facoltà di Arte dell’Università Centrale dell’Ecuador e completato corsi di specializzazione nell’Istituto Superiore di Arte dell’Avana, Cuba, e un master nella Kungliga Konsthogskolan (Scuola Reale d’Arte) di Stoccolma, Svezia. Le sue opere sono state esposte in: Prague Biennale 2, I Triennale Poligrafica di San Juan, Porto Rico, FotoGrafia, I e II Festival di Roma; III Bienal Iberoamericana de Arte de Lima, ed in varie gallerie a Stoccolma, New York, Bucarest, Madrid, Buenos Aires, Lima, Roma, Palermo, Lucca. Membro del Parlamento Culturale Mediterraneo, Lovedifference – Michelangelo Pistoletto. Ha rappresentato l’Ecuador alla 54ma Biennale d’Arte di Venezia, 2011. Vincitrice della Residenza Sur Antartida, Artea, Ecuador, 2013.

Giovanni Peluso (Scrittore)
I suoi racconti sono storie di vita reali, si definisce il cantastorie delle carceri perché dà voce ai silenzi e all’abbandono dei detenuti. È nonno e, con la sua compagna, uniti da cinquanta anni di matrimonio, attende il riposo che freni il suo spirito avventuroso.

Lorella Rotondi (Giornalista, scrittrice)
Nata a San Benedetto del Tronto. Ha un’esperienza pluriennale di insegnamento della lingua italiana ad allievi non italofoni. È autrice di numerosi libri per bambini e di raccolte di poesia. Collabora con alcune riviste letterarie di rilievo nazionale.Ha svolto e svolge attività di critica d’arte. Lega il suo nome al “Premio Chianti” per il quale ha coperto l’incarico di giurato tecnico per 10 anni.

Marcus Boni Teiga (Scrittore, giornalista)
Presidente del Courrier des Afriques. Giornalista dal 1987, dirige la Fondation Teiga. È tra i co-fondatori e il presidente del Courrier des Afriques. Giornalista dal 1987, dopo un’attività di freelance ha lavorato dieci anni (1989-1999) presso La Gazette du Golfe, primo giornale indipendente del Bénin, dove ha ricoperto il ruolo di Chef d’enquêtes, Grand Reporter, Rédacteur en chef e Directeur de la publication. Nel 1994 ha vinto la borsa di studio Bourses Reuters dell’Università di Bordeaux. È stato corrispondente del West Africa Magazine, Media France Intercontinents, Jeune Afrique Économie, L’Autre Afrique, e numerose altre testate. Attualmente è Presidente del Consiglio di sorveglianza del Courrier des Afriques. Scrittore, storico e specialista della Nubia, è l’autore di parecchi saggi sulla Nubia antica, pubblicando anche dei romanzi.

Angelo Vecchio (Saggista, drammaturgo e giornalista)
Nasce a Licata nel 1949. La sua formazione professionale avviene tra Catania e Palermo, dove negli anni settanta si laurea in Scienze politiche. Lavora per quotidiani siciliani, nazionali e agenzie di stampa. Ha collaborato per diversi anni con L’Ora di Palermo, Il Giorno e l’Agenzia Giornalistica Italia. Attualmente lavora al Giornale di Sicilia. Autore di numerosi saggi, soprattutto sul tema della mafia, romanzi, racconti e opere teatrali.

Ada Zapperi Zucker (Scrittrice)
È nata a Catania e vive da molti anni in Germania. Ha studiato a Roma pianoforte e canto e ha concluso gli studi presso l’Università di Musica di Vienna. Ha collaborato alla redazione del Dizionario Biografico degli Italiani dell’Istituto Treccani, all’Enciclopedia dello Spettacolo e all’Enciclopedia Universo De Agostini. Cantante lirica ha svolto la sua attività prevalentemente all’estero. Insegna canto in Germania e in Sudtirolo. Ha ricevuto diversi premi letterari. Alcuni suoi libri sono stati tradotti in lingua tedesca.

Visite: 152

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI