Teatri di Pietra SABATO 29 novembre /1° step > “Le Forme del Rito” , danza,teatro e musica > al Museo del Baglio Florio di Selinunte

Da SABATO 29 novembre /1° step
> “Le Forme del Rito” , danza,teatro e musica
> al Museo del Baglio Florio di Selinunte

> Parco archeologico di Selinunte e Cave di Cusa
> Castelvetrano -TP
> Dal 25 novembre parte Telesis / Le Forme del Rito il nuovo progetto ideato dal Parco Archeologico di Selinunte e Cave di Cusa in collaborazione con Estreusa e Capuantica Festival, volto alla valorizzazione e promozione del neo Museo del Baglio Florio e della mostra inaugurale “Thois Theiois – architettura e riti da Età arcaica a ellenistica.
> Un ciclo di manifestazioni, interamente dedicato alle ” Forme del Rito”, un progetto tracciato sull’evidenza di un percorso che porta direttamente dal rito al teatro, al mito e agli archetipi, trasferendo nel contemporaneo quella suggestione/idea propria del mondo antico in cui l’universo era percepito come una continua rivelazione e il sacro risultava “l’orizzonte permanente dell’esistenza”.
> Nel grande spazio del Baglio, incorniciato dagli archi trasversi e in cui troneggia il ricomposto tempio Y, avranno luogo i primi cinque appuntamenti: sabato 25 novembre è Gaspare Balsamo che , attraverso il mito del ciclope, crea combinazioni di elementi reali e fantastici, tragici e grotteschi avvalendosi di codici espressivi diversi a forte matrice sud mediterranea. Domenica 3 dicembre il cantautore e compositore Carlo Muratori ne LA CANTATA DI LI RUJNI, un progetto che -ispirato dalla ricerca dei racconti orali e dei canti dedicati alla grandi catastrofi naturali della storia siciliana – affronta il tema della creazione e dell’identità. Sabato 9 dicembre la DANZA DEL MITO con Carlotta Bruni, Rosa Merlino e Luca Piomponi che restituisce la forza e la lucentezza del mito ovidiano della ninfa Dafne e del suo emblematico rifiuto. Domenica 17 dicembre con Giovanni Anzalone e Renato Siracusano al pianoforte, TRA.MITI – concerto per musica, voce, memoria e cuore, un racconto musicale per quadri in voce (cunto e canto) e pianoforte in cui si incontrano i miti di Eros (il Cosmico), Colapesce ( Amore non corrisposto), Aci e Galatea (Amore corrisposto), Alfeo e Aretusa (Amore è Vita)… Giovedi 21 dicembre si conclude il primo ciclo delle Forme del Mito con I MONOLOGHI DELLA DARBUKA di e con Giorgio Rizzo, che racconta – attraverso la Darboka, strumento medio orientale – un viaggio nella storia del ritmo; a partire dal battito cardiaco, il primo ritmo che tutti abbiamo sentito prima ancora di uscire dal ventre materno, seguendo l’umano desiderio di comunicare qualcosa che rappresenti il nostro essere animali senzienti lungo le vie che i ritmi hanno percorso.

> Gli spettacoli alle ore 17,00
> Biglietteria presso il sito : ingresso 10 euro – ridotto: convenzionati / associazioni / studenti
> info : teatridipietra@gmail.com/ teatridipietrasicilia.blogspot.it
> https://www.facebook.com/events/195026594404013/
> prenotazioni : whatsapp 333 709 7449

Visite: 107

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI