Sport e Sociale, l’Aics aderisce alla giornata nazionale contro la violenza sulle donne

Gli appuntamenti targati Aics lungo tutta Italia: mostre, spettacoli, momenti di confronto
 
I dati del fenomeno sono ormai noti: solo nel 2016, sono state 59 le donne uccise dal proprio partner; 17 da un ex; 33 da un parente. Quasi 7 milioni le donne tra i 16 e i 70 che anni hanno subito una qualche forma di violenza fisica o sessuale. Una su tre.
Sebbene i numeri siano sconfortanti, grazie al prezioso lavoro delle istituzioni, delle reti anti-violenza, del mondo dell’associazionismo, delle e degli attivisti, si sta imponendo una crescente attenzione nei riguardi del fenomeno, che sta permettendo di conoscerne meglio le caratteristiche nonché le radici profonde.
Fenomeno strutturale delle nostre società, la violenza contro le donne non può essere affrontata in una logica emergenziale. In tal senso, si rivelano fondamentali politiche e azioni di contrasto dotate di un ampio respiro.  È proprio in quest’ottica che si muovono le moltissime attività targate AICS, in programma su tutto il territorio nazionale a ridosso del 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.
A Bologna, nel Complesso del Baraccano, proprio sabato 25 novembre verrà presentata la mostra fotografica “Rosa e Nero – Sguardi di donna”, di Tiziana Marongiu. I volti e gli occhi delle donne prenderanno vita, attraverso scatti che ne colgono forza e fragilità, dolori e gioie, creando un intreccio di prospettive particolari sul mondo.
A Firenze, invece, presso la sede del Comitato provinciale AICS, si è tenuto lo scorso 17 novembre il convegno “Donne in rete. No alla violenza”, che ha visto moltissimi interventi di professioniste ed attiviste.
Domenica 12 novembre si è svolta la XXIII edizione della “Brescianina in collina”, manifestazione podistica competitiva e non competitiva. L’iniziativa, organizzata dall’AICS, oltre che un significativo appuntamento sportivo, ha rappresentato un’occasione per sensibilizzare l’opinione pubblica bresciana sul tema della violenza di genere.
A Cuneo, proprio in questi giorni, si sono aperte le iscrizioni ai corsi di autodifesa femminile, promossi dall’assessorato alle Pari Opportunità del Comune e organizzati dal Comitato provinciale AICS presso alcune palestre comunali. L’obiettivo è quello di riconoscere e prevenire le situazioni di pericolo, infondendo alle partecipanti maggiore sicurezza. I corsi prenderanno il via il prossimo gennaio e sono riservati a donne di tutte le età.
Anche la sezione veneta di AICS ha in programma una serie di appuntamenti importanti in vista del 25 novembre. Il 24, a Padova, si svolgerà uno stage di tango, incentrato sul ri-conoscersi e sul ri-trovarsi nella libertà, nel rispetto reciproco e nell’inversione di ruoli. L’incontro sarà seguito da una milonga informale, dal titolo “Danzando Tango con Frida Kahlo”. Il 25 novembre a Soave si terrà uno stage di arti marziali intitolato “Donare è come lo sport: fa bene al cuore”. Lo stesso giorno a Verona, presso il Teatro Satiro Off, si volgerà una giornata all’insegna della cultura, con una seduta di danza-terapia e una serie di laboratori per ragazzi. Seguiranno un’aperi-cena musicale con l’arpista Diane Peters e una serata teatrale dedicata a “Pensieri di donne”.
Infine il 27 novembre, alle 11.30 e alle 18.30, rispettivamente presso l’Auditorium “E. De Filippis” di Cava de’ Tirreni e presso la sala consiliare del Comune di Mercato S. Severino, si svolgeranno due eventi pensati per coinvolgere attivamente la cittadinanza e le istituzioni. In entrambe le manifestazioni, alle quali prenderà parte Antonio Turco, responsabile nazionale per le Politiche sociali AICS, sarà presentato il cortometraggio “Anime Fragili”, esperimento di video-teatro sociale, realizzato con gli allievi-attori della scuola di teatro “Crescere Insieme con il Teatro” di Mercato S. Severino, per la regia di Clotilde Grisolia.
Susanna Mantioni

Visite: 80

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI