SPORT E MUSICA AL PREMIO GIORNALISTICO “CRISTIANA MATANO” 2019 MARIO INCUDINE: “PRIMA ERAVAMO NOI A PARTIRE, ORA DOBBIAMO ACCOGLIERE”

SPORT E MUSICA AL PREMIO GIORNALISTICO “CRISTIANA MATANO” 2019

MARIO INCUDINE: “PRIMA ERAVAMO NOI A PARTIRE, ORA DOBBIAMO ACCOGLIERE”

Sport e musica saranno i protagonisti della seconda giornata di “Lampedus’amore – Premio giornalistico internazionale Cristiana Matano”. La tre giorni di spettacolo e solidarietà, che inizia stasera in piazza Castello a Lampedusa, proseguirà domani, 7 luglio, con la seconda giornata all’insegna di sport e musica. Alle 18.30 ecco “Lampedus’Amore corre”, una passeggiata di 3 km non competitiva aperta a tutti dal centro di Lampedusa alla Porta d’Europa, monumento dello scultore Mimmo Paladino, luogo simbolo di pace, accoglienza e fratellanza tra i popoli. Testimonial Rachid Berradi, olimpionico di atletica leggera a Sydney 2000, e Osama Zoghlami che sarà ai Giochi di Tokyo 2020. L’intrattenimento inizierà alle 21.30 quando Salvo La Rosa (Rtp-Tgs) presenterà “I suoni del sud” con la partecipazione di Mario Incudine, Brunori Sas e Chris Obehi.

Incudine: “Saremo presenti a Lampedusa per dare il nostro un contributo a quello che è diventato un appuntamento importante per il giornalismo italiano, condividendo il palco con Brunori Sas e Chris Obehi; essere su quest’isola nel particolare momento storico che viviamo regala allo spettacolo una forte valenza simbolica. Nel mio repertorio i flussi migratori di ieri e di oggi sono sempre molto presenti: in scaletta ho inserito il brano “Salina”, con cui ho vinto il Festival della canzone siciliana, e “Novumunnu” che racconta quando a emigrare eravamo noi verso l’America, la Germania, il Belgio. Un parallelo che deve far riflettere: prima eravamo noi a partire, ora dobbiamo accogliere. L’unica strada percorribile per le “anime migranti” di ogni tempo è la fratellanza, tracciata da chi ci ha preceduto. Le facce dei siciliani sui bastimenti per l’America, le braccia laboriose nelle miniere belga che hanno fatto più grande l’Europa somigliano come una goccia d’acqua alle mani degli africani approdati sulle nostre coste”.

“Lampedus’amore” è organizzata con il patrocinio di Parlamento europeo, Camera dei Deputati, Regione siciliana-Assessorato Turismo Sport e Spettacolo, Comune di Lampedusa e Linosa, Comune di Palermo, Teatro Massimo, Coni, Ordine nazionale dei giornalisti, Ordine dei giornalisti di Sicilia, Federazione nazionale della Stampa italiana, Assostampa siciliana e di Palermo, Unione Stampa sportiva italiana.

Partner della manifestazione: Caronte&Tourist, Conad, DAT, Gesap, Kia, Mandrarossa, Newtron Group, Oranfrizer, Sicilia Outlet Village, Un mare d’arte, Unicredit.

Visite: 531

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI