Sindacati Medici ed Infermieristici favorevoli a tirocini con la facoltà di Medicina presente a Enna dell’Università romena Dunarea De Jos

Al Presidente della Regione Sicilia
All’Assessore Regionale alla Formazione della Regione Sicilia
Le sottoscritte OO.SS. dopo l’articolo del luglio scorso, in cui veniva manifestata una grande apertura da parte dell’amministrazione dell’ASP per la collaborazione della struttura Ospedaliera con l’università Dunarea de Jos, apprendono con rammarico che, con la richiesta di numerosi pareri a varie Istituzioni, cosa che, in prima ipotesi, potrebbe sembrare ostruzionistica, si tende ad impedire l’espletamento dei suddetti tirocini degli studenti della Dunarea de Jos presso l’ASP 4.
Come già ribadito nel comunicato stampa delle sottoscritte OO.SS. del 03/09/2015, che si allega in copia:… “la collaborazione con l’Ospedale Umberto I° di Enna, non policlinico ma parte integrante del Sistema Sanitario Nazionale e Regionale, può dare alla formazione medica un contributo fondamentale, orientando i nuovi professionisti verso il “saper fare” e verso quei valori di qualità, efficacia, appropriatezza, corretto uso delle risorse e attenzione al sociale che possono rendere equo e sostenibile il servizio sanitario pubblico in un’epoca di risorse economiche limitate”.
Questa opportunità della formazione la struttura pubblica dell’ennese e i dipendenti della stessa non la possono perdere a vantaggio di strutture private che, ancorché qualificate, accrescerebbero la loro qualità.
La collaborazione con l‘università Dunarea de Jos rappresenta l’ultima occasione del territorio ennese per uscire dalla spirale delle dismissioni di strutture e dell’abbandono del territorio dal punto di vista sanitario. La contrazione delle risorse economiche, maggiore anche rispetto alle altre provincie siciliane, ha causato un mancato rinnovo di tecnologie e di risorse umane con una grande sofferenza nell’offerta sanitaria. La presenza della facoltà di medicina ad Enna non può che rivitalizzare, sia dal punto di vista scientifico che umano le prestazioni della struttura per rispondere ai bisogni sanitari del popolazione ennese e di tutto il Centro Sicilia.
Peraltro il continuare, da parte della Direzione Aziendale, in questo atteggiamento ostruzionistico fuori dalla normativa vigente sarebbe veramente bizzarro, essendo a costo zero per l’ASP e per il pubblico.
Le OO.SS. con la presente chiedono alla SV un provvedimento che riporti la vicenda nella legalità nell’interesse della collettività del Centro Sicilia.
Aaroi                       Uil
Anaao                                   
Cisl-Medici                                 Nursind
Cosmed

Visite: 319

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI