SI CONCLUDE IL PROGETTO ERASMUS “ARS ANTIQUITÉ, RECHERCHE, SAUVEGARDE” PROMOSSO E COORDINATO DALL’ I.C.S. “MAREDOLCE” DI PALERMO.

SI CONCLUDE IL PROGETTO ERASMUS “ARS ANTIQUITÉ, RECHERCHE, SAUVEGARDE” PROMOSSO E COORDINATO DALL’ I.C.S. “MAREDOLCE” DI PALERMO.
IL PROGETTO HA COINVOLTO 6 SCUOLE EUROPEE.
GIOVEDÌ 17 VERRÀ PRESENTATO IL CATALOGO UFFICIALE
-15.30, presso il Castello di Maredolce-

Si concluderà la prossima settimana, con una serie di eventi che andranno da Lunedì 14 a Venerdì 18 Maggio, il “Progetto Erasmus Plus Ka2 Cooperazione per l’Innovazione e lo Scambio di Buone Pratiche, Partenariato Strategico tra scuole” intitolato Ars Antiquité, Recherche, Sauvegarde e approvato e finanziato da Agenzia Nazionale Erasmus + INDIRE.
L’intero progetto ha coinvolto sei istituti scolastici d’Europa: l’IES Andres Bello (SPAGNA) l’Association Ecole Jeanne d’Arc (FRANCIA), il Publiczne Gimnazjum SPSK (POLONIA), il Liceul Teoretic Constantin Brancoveanu (ROMANIA), l’Ahmet Altikulac Anadolu Lisesi (TURCHIA) e l’Istituto Comprensivo Statale Maredolce di Palermo, in rappresentanza dell’Italia, che ne è anche il Promotore e Coordinatore. Grazie al lavoro svolto dal Dirigente Scolastico Vito Pecoraro, dai docenti dell’Istituto e dalla Coordinatrice del progetto Prof.ssa Nadia Mari che afferma
‹‹Aver avuto approvato e finanziato un progetto Erasmus plus come paese coordinatore è stato un grande fiore all’occhiello per la nostra scuola che si è distinta tra una ventina in tutta Italia. Grazie al nostro Dirigente, prof. Vito Pecoraro, che ha sempre caldeggiato queste iniziative di grande spessore, io e i colleghi Greco, Verga, Vitale abbiamo progettato con grande entusiasmo trovando una tematica estremamente innovativa quale la Catalogazione dei beni culturali. L’apporto tecnico-scientifico degli organismi partner quali il C.R.I.C.D., la Soprintendenza del Mare, il Museo regionale Archeologico A. Salinas e il contributo didattico di tutte le scuole in partenariato ha reso possibile il raggiungimento degli obiettivi previsti e il completamento del progetto, molto articolato in ogni sua fase. Uno degli obiettivi trasversali raggiunti – ha continuato – è stato anche quello della riduzione dell’abbandono scolastico che, grazie alle metodologie di didattica “informale, non-formale, laboratoriale” suggerite dalle nuove direttive europee, ha dato risultati positivi tangibili e riscontrabili attraverso un attento monitoraggio che la nostra scuola ha svolto nell’arco del biennio. La dimensione europea di scambi interculturali è stata garantita dalle numerose mobilità che hanno previsto anche la partecipazione di docenti e alunne/i. La redazione del Catalogo resterà una vera e propria “Opera di Ingegno” a testimonianza della Cooperazione per l’Innovazione e lo Scambio di Buone Pratiche, come previsto dal programma.”
Il progetto Erasmus plus ARS ha previsto una serie di azioni aventi come finalità la ricerca, la valorizzazione e la salvaguardia di beni architettonici, archeologici e opere d’arte, aventi una ricaduta didattica. Ognuno dei sei paesi coinvolti ha adottato un monumento con dei beni da catalogare, tramite l’utilizzo di apposite schede fornite dal C.R.I.C.D.. Dopo una prima fase di formazione avvenuta in Italia, gli altri paesi partner hanno svolto la catalogazione con gli alunni delle rispettive scuole. Diverse sono state le attività e i prodotti realizzati nel corso del biennio 2016/17 e 2017/18, Murales, mostre fotografiche e grafiche, itinerari turistici, Laboratori teatrali, esposizioni. Il prodotto finale è, appunto, un Catalogo dal titolo “Ars Antiquité, Recherche, Sauvegarde” che verrà presentato Giovedì 17 Maggio, alle 15.30, presso il Castello di Maredolce (Vicolo del Castellaccio 21/23 Palermo. Ingresso Gratuito), a conclusione della Conferenza “Da Brancaccio a Maredolce: un viaggio tra sogni e paradisi”
Mercoledì 16, presso il Museo A. Salinas (Piazza Olivella, 24), invece, si svolgerà lo spettacolo Teatrale “Il museo vivente tra storia e mito” di Giuseppa Vitale e Lucio Greco (Ingresso gratuito).

Visite: 532

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI