Settimana santa ennese, al via i riti della confraternita dell’Addolorata: premio Tornabene a Salvatore Martinez

Si darà il via domani alle iniziative religiose, culturali e sociali della confraternita di Maria Santissima Addolorata in preparazione alla Pasqua.

Domani, mercoledì 5 aprile, infatti, alle 19.30 nei locali della chiesa dell’Addolorata verrà inaugurata una mostra fotografica sulla Settimana santa ennese che raccoglie gli scatti degli stessi confrati della Vergine trafitta (sala Don Cristadoro) assieme a un’esposizione artistica dell’artista Luca Manuli (sala Tornabene) che rimarranno aperte al pubblico fino a giorno 16. Sarà questa anche l’occasione per presentare il nuovo sito Internet della confraternita che si apre sempre più ai social con i canali Youtube, Facebook e Instagram: http://confraternitaaddolorataenna.org.

Giovedì 6 partiranno, poi, gli esercizi spirituali guidati da monsignor Vincenzo Morgano e arricchiti dalla musica e dalle canzoni di Francesca Incudine. Appuntamento fino a domenica, alle 19 si parte con la coroncina in onore all’Addolorata e si prosegue con le riflessioni spirituali che lasciano le porte aperte anche al sacramento della confessione.

Venerdì 7 alle 17.30 si terrà l’incontro “Sulla buona strada”, momento di formazione sociale con alcuni rappresentanti della polizia stradale di Enna che coinvolge anche i giovani del Progetto 360. La stessa sera alle 21 i confrati dell’Addolorata daranno vita alla Via Matris Dolorosae che si terrà (tempo permettendo) per le vie del centro storico ennese.

Domenica 9 alle 9 ci sarà una messa solenne con la benedizione delle palme e il precetto pasquale dei confrati. Alle 20, sul sagrato della chiesa verrà esposta la statua della Madonna Addolorata che attenderà il passaggio dell’effige dell’Ecce Homo portato in spalla dai confrati della Santissima Passione: la processione sosterà qui qualche minuto per dare spazio alla preghiera e alla meditazione che apre la Settimana santa.

Lunedì 10 verrà assegnato il premio Umberto Tornabene (sesta edizione) a Salvatore Martinez, presidente del Rinnovamento nello Spirito, che da ragazzo fu lui stesso confrate dell’Addolorata. “Da anni pensiamo di premiarlo per la sua vicinanza alla confraternite e alle tradizioni ennesi e per il suo straordinario impegno come laico cattolico – spiega William Tornabene, rettore della confraternita dell’Addolorata – per noi è motivo di orgoglio e riuscire a consegnargli il premio non è stato facile, visto che Martinez arriverà a Enna direttamente da Dubai e che ripartirà subito dopo il nostro incontro”. Martinez, infatti, terrà una conferenza pubblica alle 19 prima di ricevere il riconoscimento che porta il nome dello storico rettore della congrega.

Martedì 11 alle 17 le porte della chiesa dell’Addolorata si apriranno a decine di bambini delle scuole elementari dei plessi Santa Chiara e Sant’Onofrio che hanno partecipato al concorso “Claudione, il timido intraprendente”, dedicato al confrate Claudio Vetri, recentemente scomparso: “Claudio è il simbolo di quelle persone umili, semplici, ma attive, che sanno dare tanto alle confraternite – racconta il rettore Tornabene – abbiamo avuto l’idea di organizzare un concorso con sezioni poesia, tema e disegno costituendo una commissione ad hoc”.

E dopo l’ora di adorazione della congrega in Duomo di mercoledì 12 (la processione parte alle 11.30), giovedì santo, giorno 13, alle 19, la chiesa e le sale museali ospiteranno un percorso culturale di arti visive dedicato al dolore provocato dal terremoto in centro Italia e alle beatitudini.

Venerdì santo (14 aprile), infine, alle 10 si terrà il rito della vestizione della statua dell’Addolorata, alle 12 la Via Crucis e dalle 16 in poi tutti i confrati saranno radunati per la solenne processione cittadina che vede la suggestiva statua della Vergine dei Sette dolori portata a spalla per l’intera città.

Mariangela Vacanti

Visite: 633

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI