Seminario dedicato all’Acqua presso l’Università Kore di Enna

Seminario dedicato all’Acqua presso l’Università Kore di Enna

Si è svolto, presso l’aula “Giovanni Pettinato” della Facoltà degli Studi Classici, Linguistici e della Formazione, il seminario “Acqua una risorsa da conoscere, rispettare e tutelare” rivolto agli studenti del Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria, un’occasione di riflessione e discussione sui problemi globali delle risorse idriche. L’incontro ha preso spunto dal tema focale del World Water Day-2018: “La natura per l’acqua”. Rosa Termine, biologa della Kore, ha detto del perché della Giornata Mondiale dell’Acqua ed ha accennato ad alcune soluzioni che si trovano già in natura e che rappresentano un modo sostenibile ed economico di contribuire al riequilibrio del ciclo dell’acqua, all’attenuazione degli effetti dei cambiamenti climatici e al miglioramento della salute umana e dei mezzi di sussistenza; inoltre, ha evidenziato che la crisi idrica, a cui oggi l’umanità deve far fronte, è determinata innanzitutto dal grande aumento demografico degli ultimi 100 anni, che ha causato un forte aumento dei suoli agrari irrigati necessari per far fronte alle crescenti esigenze alimentari, ma anche da un incremento della media del consumo idrico diretto pro capite, specialmente nei Paesi più ricchi. Gli ingegneri Franz Bruno e Alessandro Dottore di AcquaEnna hanno poi spiegato il Sistema Idrico Integrato, mettendo in risalto l’operato dell’Azienda che gestisce il servizio idrico nella provincia di Enna. Gabriele Freni, docente della Kore, ha quindi condotto i presenti alla conoscenza del funzionamento dell’Impianto di Depurazione delle Acque Reflue che permette di restituire l’acqua pulita alla natura. Poetico l’intervento di Sonia Macrì, docente della Kore, che ha ammaliato gli studenti, ma non solo, con i miti legati all’acqua, raccontando tra l’altro di Tiberino il severo dio delle acque da cui deriva il nome del fiume Tevere. Ha destato interesse pure l’intervento di Vito Restivo, tecnico del Servizio Informativo Agrometeorologico Siciliano (SIAS), che ha illustrato l’articolato sistema meteorologico della Regione Siciliana che, tramite una complessa elaborazione dei dati forniti da sofisticati strumenti tecnologici, fornisce un utile supporto per la gestione delle aziende agricole, forestali e zootecniche; Restivo ha, inoltre, appassionato i presenti raccontando la sua esperienza di volontario della LVIA (Lay Volunteers International Association) che promuove e conduce interventi per garantire il diritto all’acqua e ai servizi igienico-sanitari in villaggi dell’Africa Subsahariana.
Non poteva in tale contesto mancare la scuola, infatti è intervenuto Filippo Gervasi, dirigente scolastico dell’I.C. “De Amicis” di Enna, che ha detto che la scuola si prefigge anche l’obiettivo di offrire agli scolari strumenti per diventare cittadini attivi e consapevoli, capaci di condividere valori comuni, e per incontrare saperi e discipline che rispondono all’esigenza di uno sviluppo orientato alla sostenibilità in tutte le sue dimensioni, con l’acquisizione dei contenuti dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile. Infine, Carla, Francesco, Sofia, Paolo e Giulia, alunni di scuola primaria del “De Amicis” di Enna, e Greta e Chiara, studenti del plesso “Pascoli” del “Santa Chiara” di Enna, hanno mostrato agli studenti universitari un exhibit dei risultati delle loro attività svolte nell’ambito del progetto annuale di Educazione allo Sviluppo Sostenibile condotto dalla Kore nelle scuole.

Visite: 229

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI