Sei Comuni dell’ennese coinvolti nel progetto “Coni Giovani”

Sono nove i comuni della provincia sui circa 140 in tutta l’isola ad essere stati prescelti dal Coni nazionale per aderire ad un progetto per combattere con l’attività sportiva i fenomeni di disagio giovanile denominato “Coni Ragazzi”. I comuni interessati sono Agira, Aidone, Catenanuova, Centuripe, Cerami, Nissoria, Pietraperzia, Regalbuto e Valguarnera. In base ad una convenzione tra la presidenza del Consiglio dei Ministri, il Cono e con la collaborazione con i ministeri degli Interni e della Salute infatti è stato previsto un progetto denominato appunto Coni Ragazzi, rivolto ai ragazzi dai 5 ai 13 anni con condizioni famigliari di estremo disagio, residenti in questi comuni prescelti per la promozione di iniziative per la diffusione della pratica sportiva e corretti stili di vita. Il progetto mira a declinare il principio del diritto allo sport per tutti ed a fornire un servizio anche sociale alla comunità, costituendo un importante tassello del sistema educativo in aree di disagio sociale ed economico; inoltre, intende supportare le famiglie che, per le difficili condizioni economiche in cui versano, non potrebbero sostenere i costi dell’attività sportiva extrascolastica, promuovendo al contempo uno stile di vita attivo e sano, attraverso l’erogazione di un servizio di attività sportiva pomeridiana totalmente gratuito attraverso le Associazioni\Società sportive dilettantistiche presenti sul territorio. In questo contesto, lo sport ricopre un ruolo fondamentale, rappresentando uno dei più importanti strumenti educativi e di prevenzione di disagio sociale e psicofisico. L’identificazione dei Comuni è stata fatta secondo dei parametri forniti al Coni dal centro studi dell’Anci ed avvenuta sulla base di quattro parametri oggettivi: dispersione scolastica nella scuola secondaria di I° e II° grado, reddito Irpef/persone fisiche, tasso di disoccupazione, elenco delle “Aree Interne”, periferiche e ultraperiferiche. L’attività sportiva prevista per i ragazzi è di 2 ore a settimana per bambini – dai 5 ai 13 anni – per circa 23 settimane. Il Coni per portare avanti il progetto si avvarrà di associazioni e società sportive presenti sul territorio per per l’espletamento del servizio riceveranno un compenso. Per avere ulteriori informazioni gli interessati potranno rivolgersi agli uffici del comitato provinciale del Coni a Enna telefonando allo 0935/35195.

Visite: 521

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI