Sanità, Cisl, Fial e Nursind su allarmismo emergenza sanità in provincia di Enna

Le scriventi OO.SS. e la RSU a maggioranza, in riferimento agli articoli di stampa apparsi in questi giorni e considerato l’allarmismo che emerge dalle dichiarazioni “grave nocumento nell’erogazione del servizio ai cittadini utenti”, tengono a precisare quanto segue:

che le scriventi hanno proposto e voluto sin dalle prime battute questo percorso virtuoso che portava all’assegnazione della fascia a tutti i dipendenti, al contrario di chi oggi accusa il mancato raggiungimento di obbiettivi (quali?) contestualmente al fatto che, nei mesi, è stato attento a segnalare elementi ostativi al raggiungimento di tale obbiettivo come si evince tranquillamente dai verbali;
che è stato chiesto questo un rinvio per problemi istituzionali al contrario da quello che leggiamo da cui emerge la sensazione che avevamo avuto, cioè che in modo unidirezionale si voleva attenzionare altre priorità;
che nel richiedere il rinvio sono stati discussi i due progetti ed entrambi non riguardavano copertura di turni nel periodo estivo per il personale sanitario bensì esigenze amministrative;

Infine si voleva esprimere una considerazione dovuta.
La buona sanità non si invoca strumentalizzando di volta in volta determinati obbiettivi tramite i mezzi stampa, a secondo di priorità dettate “ non si capisce da chi”.
A tal proposito ci è poco chiaro il comportamento della Direzione che arriva anche alla querela in alcuni casi e tace in altri dove si raggiunge il paradosso con allarmismi ingiustificati.
Si rimane comunque a disposizione per un confronto pubblico costruttivo per i riconoscimenti ai lavoratori e per un miglioramento dell’erogazione del servizio sanitario.

Firmato:
Cisl Fp, Fials Nursind

Visite: 162

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI