Sal Costa al Al Kenisa di Enna il prossimo 10 febbraio, ALLE 18.30 Centro Culturale Letterario Al Kenisa.

Sal Costa al Al Kenisa di Enna il prossimo 10 febbraio, ALLE 18.30

Centro Culturale Letterario Al Kenisa – via Roma 481, Enna.

Interverranno oltre all’autore Mariangela Vacanti e Elisa Di Dio

L’autore catanese, Sal Costa, ne Il mercante di Dio pubblicato da Bonfirraro editore, racconta i diciassette anni perduti della vita di Gesù Cristo, anni che non compaiono in nessun Vangelo (canonico o apocrifo), né deducibili da alcuna fonte storica. È un romanzo di viaggi, avventure, amicizia, amore paterno e in qualche modo filiale.

Il protagonista, de Il mercante di Dio, nonché voce narrante, è Salomon, il mercante.

La narrazione, storicamente attendibile, ricostruisce il mondo ebraico dal quale scaturì la vita e il pensiero di Gesù e così ci svela il vero, o i veri motivi a contendere fra l’ebraismo di Gesù e quello del Sinedrio, un distacco che la cultura cristiano cattolica non ha mai spiegato, mostrandoci un Cristo già nato “cristiano”, mostrando distanze inesistenti fra Cristo e l’ebraismo.

Nel rispetto dei Vangeli, l’autore non entra mai nel merito dei fatti da essi descritti. Accenna, qualche volta, ma senza creare contrasti, ad alcune parabole come fossero i prodromi di una maturazione a venire di un Gesù che si era allontanato dalla Galilea all’età di tredici anni, aveva viaggiato col mercante, da mercante, formandosi, conoscendo genti e culture differenti, per farvi ritorno a trent’anni, pronto al sacrificio. Gesù in un’esperienza umana fondamentale, a contatto con terre e genti lontanissime, sulle rotte commerciali d’Oriente, da Gerusalemme a Petra, a Palmyra, in Siria, e poi giù per l’Arabia Felix, fino allo Yemen e all’India. Ma il romanzo fa di più: ci svela un mondo antico ma sempre attuale nel quale la cultura, le religioni, la filosofia, le lingue, la scienza si muovono insieme alle merci. Il commercio come vero motore dell’umanità e unico mezzo di diffusione del pensiero e della tecnica, almeno fino all’invenzione della stampa.

Biografia
Sal Costa è nato e vive a Catania. E’ autore di romanzi: “Un du’e tre . La vera storia di Johnny il pompiere (1997) , “Visioni di Jack” (1999), “Saravà” (2006) , “Bollito duro” (2014). Presente in riviste ed antologie nazionali ed estere con racconti e poesie. Due raccolte di poesie sono presenti nei volumi “Siciliomi” (2003) e “La comunità dei vulcani” (2006). Ha collaborato con svariati musicisti per la produzione di testi, da Rita Botto a Cecilia Pitino, i Dounia e Luftig. Ha scritto un testo di teatrodanza, “I frutti di Pomo Pusillo”, e un monologo teatrale, “Nine Steps”.

Scheda del libro
La predestinazione e il viaggio nel fluire del racconto di Salomon, il mercante che fu “testimone e strumento” dei diciassette anni perduti della vita di Gesù, gli anni che nessun Vangelo ha mai narrato, dai tredici, ai trenta, gli anni della formazione. Salomon guiderà Gesù in un’esperienza umana fondamentale, a contatto con terre e genti lontanissime, sulle rotte commerciali d’Oriente, da Gerusalemme a Petra, a Palmyra, in Siria, e poi giù per l’Arabia Felix, fino allo Yemen (Sabea) e all’India, in un mondo antico, ma sempre attuale, nel quale la cultura, le religioni, la filosofia, le lingue, la scienza e la tecnica si muovono insieme alle merci.
Appassionato di letteratura e cultura ebraica, dalle fonti bibliche agli autori di lingua yiddish del novecento, Sal Costa, se da un lato rimane fedele alle fonti storiche e letterarie dell’epoca, il primo secolo A.D., dall’altro lascia trasparire nel romanzo lo spirito del Maimonide della Guida dei perplessi. Come si fa a non sentirsi in imbarazzo nei confronti della scienza e della filosofia professando una fede? E Salomon, il protagonista del romanzo, è fatto di questo, è un perplesso. Nonostante il contesto storico, teologico e filosofico, e la presenza “ingombrante” di Gesù, il romanzo rimane leggero, fluido, perfettamente godibile da ogni tipologia di lettori, e questa è la grandezza della scrittura di Sal Costa, mantenersi leggero ove il peso straborda. In fondo è solo un romanzo di viaggi, avventure, amicizia, e amore frainteso.

Visite: 389

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI