Sais Autolinee non rinnovati i contratti a tempo determinato per 8 autisti

Non ci sono più le condizioni normative per poter continuare il rapporto di lavoro e la Sais Autolinee non rinnova il contratto a tempo determinato per 8 autisti. Di conseguenza Cgil, Uil, Cisal e Ugl proclamano lo stato di agitazione. Una notizia quella che arriva dalla storica azienda di trasporto pubblico ennese che ha quasi dell’incredibile poiché a “memoria d’uomo” mai si era arrivati ad una decisione così estrema. Ma invece lo scorso 6 settembre l’azienda ha comunicato ai sindacati questa decisione anche se ha nello stesso tempo assicurato che farà del tutto per cercare di riassumerli nei prossimi mesi. Tra l’altro a prescindere da questa notizia le altre che arrivano dal fonte Regione pare che non siano per nulla rassicuranti visto che si paventano tagli ai contributi regionali per le aziende di trasporto pubblico. Ma intanto ad oggi la dura realtà è che 8 autisti che avevano già una navigata esperienza lavorativa e perfettamente integrati nell’organizzazione del lavoro aziendale sono per adesso fermi ai box. Da parte sindacale il primo passo è stato quello della proclamazione dello stato di agitazione con l’avvio della obbligatoria procedura di raffreddamento come previsto dalle normative in materia di regolamentazione di scioperi in settori come quello del trasporto pubblico definito di pubblica utilità.

Visite: 1678

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI