Rugby, rientrato a Enna dall’esperienza in Spagna “l’azzurro” Luca Ferrarello

E’ rientrato nella tarda serata di domenica, proveniente dalla Spagna l’ennese Luca FERRARELLO, unico giocatore di tutto il centro-sud a rappresentare la Nazionale Italiana di Rugby League, nell’ambito del test match internazionale che si è svolto sabato scorso ad Alicante tra le nazionali di Spagna e Italia.

Infatti, oltre al nostro giocatore, l’atleta che proveniva più a sud di tutti è stato un pisano che però gioca a Cremona.

Il giocatore del Rugby Enna, all’esordio in maglia azzurra, ha ben impressionato lo staff tecnico della Nazionale, tanto da essere utilizzato titolare per tutto l’arco degli 80 minuti di gioco, nonostante il valzer delle sostituzioni che ha coinvolto tutti gli altri giocatori scesi in panchina.

Per la cronaca, la partita si è conclusa con il risultato di 36 a 26, in favore della squadra iberica che ha schierato la migliore formazione, mentre la nostra nazionale ha proposto una formazione sperimentale.

Luca Ferrarello è apparso in ottime condizioni fisiche e si è fatto notare per le sue doti tecniche entrando nel vivo di tutte le azioni di attacco degli azzurri, anche perché schierato nel delicato ruolo di mediano di apertura.

Il selezionatore, Franchini, comunque è rimasto molto soddisfatto anche della prestazione, dal punto di vista difensivo, prendendo nota dei numerosi placcaggi messi in opere dal forte mediano di apertura ennese, il quale ha potuto mettere in mostra quanto appreso in questi lunghi anni di sacrifici sportivi, non ultimi, quelli della scorsa stagione, allorché, appena 17enne, in prestito alla Fiamma Cibali Catania, da esordiente in serie C, è stato autore di una stagione strepitosa, risultando il miglior realizzatore della squadra catanese, con un bottino di oltre cento punti.

Il giocatore, raggiunto telefonicamente, è apparso sereno e al tempo stesso cosciente delle proprie potenzialità: “mi godo questo momento, frutto di anni di sacrifici sul campo di allenamento e aspetto una ulteriore convocazione per potere confermare quanto ho mostrato sul campo da gioco. L’allenatore, infatti, mi ha suggerito di tenermi pronto per future convocazioni. E’ stata una esperienza bellissima: Il campo da gioco, con gli spalti colmi di spettatori, l’inno nazionale, cantato a squarciagola prima dell’incontro e l’affetto degli spettatori, che a fine gara si affollavano per chiedere gli autografi. Tutte sensazioni che non era abituato a provare. Adesso, però, mi devo subito recuperare il lavoro perso in questi giorni di assenza a scuola.”

Luca, infatti, frequenta il Liceo Scientifico di Enna e quest’anno dovrà guadagnarsi il raggiungimento della “meta” del diploma.

Visite: 663

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI