Rugby; ancora una convocazione in Nazionale U19 per l’ennese Luca Ferrarello

La notizia è della settimana scorsa, ma è stata divulgata solo oggiAggiungi un appuntamento per oggi:

Luca Ferrarello, il giovane atleta del Rugby Enna, dopo l’esordio nella
Nazionale di Rugby League del settembre scorso, è stato nuovamente
convocato per la prestigiosa amichevole che, il prossimo 21 novembre,
allo stadio di Brescia, vedrà fronteggiarsi le Nazionali Rugby League
under 19 di Italia e Australia.
Un test match di altissimo spessore tecnico, considerato che in
Australia il rugby a 13 (rugby league) è lo sport nazionale, ben più
importante del (da noi più noto) rugby a 15 (rugby union), sport che
pochi giorni fa ha visto i “canguri”, laurearsi vice campioni del mondo,
nella finale giocata e persa con gli inarrivabili all blacks della Nuova
Zelanda.
Si tratta di una conferma, per il giovane talento Ennese, che
all’esordio in maglia azzurra deve avere ben impressionato il
selezionatore degli azzurri, Franchini, che dopo averlo visto all’opera
contro i cugini spagnoli, nella gara del settembre scorso, aveva subito
deciso di riconvocarlo, nonostante fosse a corto di preparazione, in
quanto aveva appena iniziato ‘attività con il Rugby Enna, in vista
dell’inizio del campionato avvenuto lo scorso ottobre.
Luca Ferrarello, sarà chiamato a confermare le sue doti tecniche e
tattiche, condite da un maggior vigore atletico e, da indiscrezioni,
pare che debba essere schierato nel proprio ruolo naturale di Mediano di
Apertura; la fonte del gioco di questo sport!
Una responsabilità in più per la giovane promessa ennese, forgiato in
questo ruolo, nel corso dell’esperienza catanese dello scorso anno, in
cui non ancora maggiorenne, ha militato nella prima squadra della Fiamma
Cibali Catania, allenata dal Prof. Trovato, uno dei mostri sacri del
Rugby Nazionale e che lo ha visto miglior realizzatore della squadra
etnea con un bottino di oltre 100 punti.
Ma le responsabilità, non sembrano scoraggiare il forte rugbysta
ennese, anzi fortificato dalla fiducia che, in questo momento gli viene
accordata: “non sento pressione per gli incarichi che potrebbero essermi
affidati. Cercherò di non deludere le aspettative di chi ha dimostrato
di avere fiducia in me. Fare parte di questo gruppo è magnifico e
cercherò di rimanervi il più a lungo possibile.”
Stuzzicato sulla prestanza fisica degli avversari, Ferrarello ha
dimostrato caparbietà e determinazione; “l’Australia, come tutte le
nazionali del continente oceanico, rappresentano il meglio del panorama
rugbystico mondiale. Merita rispetto, molto rispetto, ma non ho paura di
affrontare gli “Aborigeni”. D’altronde sono sempre stato abituato a
confrontarmi con atleti più grandi di me. Ho iniziato a calcare i campi
di gioco a 5 anni allenandomi fino a 12 anni con gente più grande di me,
perchè ad Enna non esisteva la squadra della mia categoria.”

Visite: 603

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI