RINNOVO DELLA PATENTE A 90 ANNI – di Angiolo Alerci

RINNOVO DELLA PATENTE A 90 ANNI

Ho ottenuto il rinnovo della mia patente di guida a distanza di 71° anni dal rilascio.
In questa occasione non posso non ricordare il mio istruttore Alfonso Gatto, negli anni 1947/48 autista dell’auto della Democrazia Cristiana, il quale mi consentì di iniziare a guidare all’età di diciassette anni, approfittando del fatto che allora i controlli erano molto rari. Forse il buon risultato ottenuto con me gli suggerì di iniziare la sua attività di istruttore. Attività che, dopo la sua morte, continua ad essere svolta con ottimi risultati dai figli.
Questo anniversario mi ha portato a fare una considerazione: quante persone vi sono in Italia che hanno raggiunto o superato questo dato ?
In oltre 70 anni di guida, il 24 dicembre 1948 vigilia di Natale,ho avuto un incidente, non per causa mia, incidente che ha confermato il detto che “per diventare un buon autista bisogna avere fatto almeno un incidente”.
Ho percorso oltre 2/milioni di chilometri ed ho utilizzato ben 28 vetture.
Ma la mia soddisfazione oggi è ben altra.
La patente di guida mi è pervenuta a casa direttamente dalla motorizzazione di Roma.
E’ stato finalmente risolto il problema da me sollevato nel marzo 2015, con una lettera aperta al Presidente del Consiglio Renzi, pubblicata su diversi giornali on line e inserita alle pagine 251/253 del mio primo libro di Cronaca e riflessioni sulla politica italiana.
Nella mail di trasmissione, trattando della visita da parte della prevista commissione, scrivevo: “ Poichè si tratta di stabilire la capacità sanitaria per i rinnovo della patente, la pratica dovrebbe essere completata dall’ASL, trasmessa direttamente all’ ufficio motorizzazione e la nuova patente recapitata a casa”.
Il 21 marzo 2015 mi è pervenuta la mail di riscontro da matteo@governo.it con la scritta: oggetto: letto
Qualche volta le ciambelle riescono con il buco !

angiolo alerci

Visite: 355

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI