Rinnovato il Consiglio Direttivo della sezione INBAR di Messina.

Rinnovato il Consiglio Direttivo della sezione INBAR di Messina. Coordinate dal presidente nazionale dell’Istituto Nazionale di Bioarchitettura, l’architetto Anna Carulli, le elezioni si sono tenute nella sede peloritana dell’Ordine degli Architetti. L’ingegner Pietro Sturniolo è stato eletto presidente, vicepresidenti l’architetto Graziella Anastasi e l’avvocato Gabriella Vaccaro. A completare il direttivo l’avvocato Agata Riz (segretario), l’architetto Maria Siracusano (tesoriere), l’ingegner Santi Bombaci e l’architetto Umberto Savarese (consiglieri).
Il Collegio dei Revisori è composto dalla commercialista Gabriella Cannata, dal geometra Tommaso Ferrara, dall’architetto Maria Lynn Oteri, dal dottor Roberto Arena e dall’architetto Roberta Ballo.
“Nell’ambito della Bioarchitettura® e delle sue articolazioni -sottolinea il presidente Anna Carulli- l’Istituto, che rappresenta in maniera multidisciplinare i propri esperti, è finalizzato alla tutela e alla valorizzazione dell’ambiente naturale e antropico, in una strategia finalizzata alla qualità che contempla la salvaguardia della salute e una oculata gestione delle risorse. Gli ambiti principali nei quali si muove l’INBAR sono volti al recupero e soprattutto alle dinamiche della rigenerazione urbana. Dalla gestione oculata delle risorse e alla tutela della salute, fino alla progettazione e al recupero edilizio e ambientale, alla definizione e organizzazione di nuovi e vecchi insediamenti e all’attribuzione di qualità spaziale agli ambiti antropizzati e naturalistici”.
“Sono estremamente soddisfatto per questo incarico –aggiunge il presidente di INBAR Messina Piero Sturniolo. Sono sempre stato molto vicino all’Istituto di Bioarchitettura. Abbiamo sempre sposato le politiche ambientali ed energetiche e adesso siamo pronti per questa nuova sfida. Avere accanto come presidente nazionale una messinese, l’architetto Anna Carulli, che è una nostra grande risorsa non solo per noi ma anche per le altre sezioni italiane e poter sfruttare la sua preparazione infinita su questi temi, è un grande onore”.

Visite: 163

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI