Rilanciata da Rainews l’intervista del sociologo Pira

Rilanciata da Rainews l’intervista del sociologo Pira

sul matrimonio di Chiara Ferragni e Fedez

Il docente dell’Università di Messina intervistato dal giornalista Antonio Sansonetti di TGR Sicilia ha spiegato il successo della nota Influencer che ha sposato a Noto il rapper Fedez

E’ stata rilanciata anche dal canale all news della Rai l’intervista rilasciata dal sociologo Francesco Pira, docente di comunicazione all’Università degli studi di Messina, al giornalista Antonio Sansonetti sul matrimonio a Noto dell’imprenditrice Chiara Ferragni con in rapper Fedez.

https://www.rainews.it/tgr/sicilia/video/2018/08/sic-chiara-ferragni-fenomeno-social-53d0b6b0-1816-45d9-bc22-9ec74073d671.html

Il professor Pira ha parlato Pira del successo della fashion blogger;” L’imprenditrice riesce a personalizzazione i contenuti Chiara Ferragni rappresenta un caso studio per la capacità che ha di sfruttare le dinamiche social. Utilizzare la propria immagine come veicolo di messaggi più o meno palesi, giocando tutto sul meccanismo della fiducia. Lo slogan vincente sui social è : Io mi fido, uno vale uno. Se tu ce l’hai fatta posso farcela anch’io. Nel 2015 è stata oggetto di un caso di studio della Harvard Business School. Non è facile per un’impresa italiana. Lei è riuscita anche in questo. In realtà la strategia è complessa: costruita passo dopo passo. Il messaggio che tutto è facile attira le giovani generazioni degli youtuber e instagramer che sognano guadagni facili.

A Noto molti degli anziani intervistati dalla Rai hanno risposto “Scusate, ma cu è?” sul matrimonio di Chiara Ferragni. Domanda riferita proprio a lei, perché il suo futuro sposo è un rapper e un personaggio televisivo. Mentre la bionda trentunenne, che la rivista Forbes ha definito “l’influencer di moda più importante al mondo”, è personaggio più impalpabile. Eppure la fashion blogger è un caso di successo planetario ed è un marchio che vale decine di milioni di euro. Soldi e successo usando la propria immagine e la propria vita: chi la segue vorrebbe raggiungere lo stesso risultato. “In Sicilia è come nel resto del Paese: genitori e nonni su Facebook, figli e nipoti sul Instagram. Con una cosa che accomuna tutto il Meridione: i social network sono più utilizzati, ed è in crescita anche il fenomento degli haters” –ha concluso il sociologo Pira.

Visite: 145

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI