“Riforma del terzo settore”, “fermata LGBT”, “Cattolici ed Europa”: Venerdì 19 ottobre a Concorezzo e Sabato 20 a Milano: tre iniziative del Popolo della Famiglia, il partito fondato da Mario Adinolfi

“Riforma del terzo settore”, “fermata LGBT”, “Cattolici ed Europa”:

Venerdì 19 ottobre a Concorezzo e Sabato 20 a Milano:

tre iniziative del Popolo della Famiglia, il partito fondato da Mario Adinolfi

“Occorre unire le forze affinché alle prossime elezioni europee sia presente una proposta politica chiara a difesa e promozione della famiglia, della persona e della vita: il Popolo della Famiglia è in campo per dare cittadinanza politica a tutte quelle esperienze, cristiane e non, che si riconoscono nel popolarismo europeo e che oggi non trovano rappresentanza nei populismi di destra e di sinistra – afferma Mirko De Carli, coordinatore per il Nord Italia del Popolo della Famiglia – La vera sussidierietà la realizzano le mamme e i papà d’Italia e d’Europa che, contro tutto e tutti (in primis lo Stato), mettono al mondo figli, contrastando la grande piaga economica e sociale dell’occidente: l’inverno demografico. A noi il dovere di dare una casa politica a queste straordinarie famiglie”.

Dopo l’emozionante colloquio con Papa Francesco avuto dalla delegazione del PdF e dal suo presidente Mario Adinolfi, accompagnato dalla moglie Silvia incinta della seconda figlia, avvenuto mercoledì scorso oggi pomeriggio, Venerdì 19 ottobre, alle ore 20,45 a Concorezzo, presso l’Euro Residence Hotel, via Monza n. 27, il Coordinamento della regione del Popolo della Famiglia organizza un convegno dal titolo

“RIFORMA DEL TERZO SETTORE: COSA CI ASPETTA? – Luci ed ombre opinioni a confronto”

Il convegno ha come obiettivo non solo quello di illustrare le luci e le ombre della riforma del terzo settore attraverso alcuni esperti del settore, ma anche di interloquire con i rappresentanti dell’Esecutivo al fine di porre in essere azioni correttive e migliorative della riforma stessa. Il Popolo della Famiglia vuole così contribuire fattivamente al miglioramento del quadro normativo attuale del Terzo Settore Alla serata parteciperanno Emanuela Baio, Marco Grumo, professore di Economia e management delle organizzazioni non profit all’Università Cattolica di Milano, Stefano Granata Presidente del Gruppo Cooperativo CGM, e Mirko De Carli, coordinatore per il Nord Italia del Popolo della Famiglia, che presenterà la linea politica del movimento sull’argomento.

Domani Sabato 20 ottobre, a partire dalle ore 15,00 gli esponenti milanesi e lombardi del Popolo della Famiglia, si trasferiranno a Milano nei pressi della fermata della linea 1 della Metropolitana Milanese di Porta Venezia per protestare contro la decisione presa da ATM, dietro “suggerimento” del Sindaco Sala, di rendere definitivo l’allestimento della fermata con i colori della bandiera arcobaleno, simbolo ormai fatto proprio dalle associazioni “LGBT”.

Sempre domani sabato 20 ottobre alle ore 18,00 presso la sala “Toscanini” del Palazzo delle Stelline, Corso Magenta 61, il convegno, organizzato dal Circolo di Milano del Popolo della Famiglia, dal titolo “Cattolici, Europa e Partito Popolare” concluderà questa impegnativa due giorni.

Il Convegno, che vedrà la partecipazione, oltre che di Mirko De Carli, di Mario Mauro, Massimiliano Salini, Aldo Brandirali, Piero Pirovano e Maurizio Broccanello, coordinati dalla giornalista Giuliana Avila Di Stefano sarà l’occasione per iniziare a costruire una posizione convergente tra quanti ritengono ancora necessaria e attuale un’Europa dei popoli basata sulla famiglia e sui principi non negoziabili della dottrina sociale cristiana.

“Con queste iniziative – dichiarano i coordinatori regionali Andrea Cavenaghi e Massimo Dal Passo – diamo il senso del nostro radicamento nel territorio lombardo e ci candidiamo ad essere protagonisti attivi, non solo alle prossime elezioni europee, ma anche alle amministrative del 2019”.

“Abbiamo compiuto uno sforzo importante” conclude Silvio Restelli referente del circolo milanese “nell’organizzare i due appuntamenti di sabato 20 ottobre, che si è potuto concludere con successo, solo perché l’attività di presenza sul territorio ha portato ad allargare il numero dei componenti il circolo milanese”

Visite: 176

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI