Rifiuti, a breve l’inizio dei lavori di ampliamento della Discarica di Cozzo Vuturo?

Potrebbero iniziare entro la primavera i lavori di ampliamento della discarica di Cozzo Vuturo che alla fine degli interventi programmati si trasformerà in impianto di pre-trattamento di rifiuti. Infatti l’impresa aggiudicataria dei lavori finanziati dal Dipartimento regionale acqua e rifiuti per circa 15milioni di euro, l’impresa Vittadello, ha già provveduto a presentare il progetto esecutivo alla commissione regionale che si occupa di verificare questi adempimenti, Quindi se non ci saranno intoppi particolari si dovrebbe passare alla firma del contratto e consegna dei lavori. Di conseguenza nel giro di poco tempo potrebbero essere avviati gli interventi la cui direzione dei lavori è stata affidata al Genio Civile. Ma sulla discarica che tra l’altro è chiusa su disposizione direttamente da parte del Ministero dell’Ambiente ormai da diversi anni, dovranno essere eseguiti altri interventi come ad esempio la messa in sicurezza delle vasche B1 e B2. Ma mentre la seconda sarà interessata dai lavori per l’ampliamento, per la prima le competenze degli interventi previsti, sono dell’Ato Ennaeuno oggi e successivamente quanto sarà operativa dalla Srr. E proprio nei giorni scorsi l’assemblea dei soci dell’Ato Ennaeuno, vale a dire i Comuni più la Provincia ha deliberato gli interventi per la messa in sicurezza della vasca B1 il cui progetto esecutivo è già pronto ed approvato anche in sede di conferenza di servizi per un importo che dovrebbe avvicinarsi al milione e mezzo di euro che sarà coperto con risorse degli stessi soci. Un intervento questo di estrema importanza poiché necessario per il funzionamento della discarica al termine dei lavori di ampliamento. Infatti si potrebbe correre il rischio che completati i lavori di ampliamento, le società che gestiscono la raccolta dei rifiuti non potrebbero conferire i rifiuti perchè verrebbe a mancare la messa in sicurezza della vasca B1. Ma intanto è importante che inizino i lavori anche perchè ad oggi tutti i 20 comuni dell’ex provincia di Enna proprio a causa della chiusura della discarica disposta dal ministero dell’Ambiente, sono costretti a trasportare i loro rifiuti in discariche nel catanese con notevoli incrementi di costi nel servizio espletato. Invece al termine dei due interventi, potranno nuovamente ritornare a conferire i rifiuti a Cozzo Vuturo che nel frattempo sarà stata trasformata in impianto di pre-trattamento, La quantità di rifiuti abbancata sarà una minima parte visto che una consistente quantità sarà ulteriormente trattata e trasformata in materiale che sarà utilizzato per coprire i rifiuti abbancati all’interno delle vasche. Ma è fuor di dubbio che a prescindere di tutti gli interventi previsti determinante saranno le politiche che i comuni adotteranno nei prossimi anni in tema di raccolta differenziata. Se questa attività sarà svolta in modo efficiente ed efficace, la quantità di rifiuti che arriverà in discarica sarà sempre minore e quindi garantirà una vita maggiore alla stesso impianto.

Visite: 345

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI