Realizzare “opere d’arte” con un elemento naturale come il Fico d’India: lo fa l’assorina Graziana Giunta

Esprimere la propria arte, il proprio estro e talento per realizzare bijoux utilizzando uno dei “simboli” dei gioielli di madre natura in Sicilia per eccellenza, ovvero il Fico d’India. E’ quello che fa l’artista assorina Graziana Giunta che proprio nel suo paese al centro della Sicilia ha avviato l’Atelier Manituana. Graziana infatti si occupa di pittura utilizzando la foglia secca della pala di Fichi d’india per creare delle mascherine da applicare alle superfici e tirarne fuori delle tessiture per i propri lavori artistici. Da sempre sensibilizzata al riciclo e alla salvaguardia dell’ambiente, reduce da esperienze artistiche in cui si è occupata nel riciclo della plastica e pezzi di motore, osservando le pale, che intrinseche di colore davano il loro effetto, ha pensato di poter utilizzare gli stessi pezzi colorati per realizzare dei bijoux da proporre al pubblico. E così è nata la linea Siku. Il procedimento adottato è quello di far essiccare la foglia raccolta dalla macchia di fichi d’india. Questa con il tempo perde i liquidi, essendo una pianta essenzialmente grassa rimanendo così solo la parte fibrosa. Per questo procedimento viene scelto il pezzo resistente e più legnoso più spessa nella parte più bassa. Scelto il pezzo viene ripulito dai residui di terra, trattato con il colore, delle vernici, tagliato a pezzi più piccoli e nelle forme volute per poi montarlo come collane, anelli, orecchini e bracciali.
I prodotti sono visibile nelle pagine dei vari social dedicati all’atelier, sul sito di atelier manituana ( www.ateliermanituana.it) e possono essere spediti su richiesta a destinazione. “Ho sempre cercato di mettere un frammento di sicilianità nei miei lavori – commenta Graziana – mi piaceva l’idea di donare un pezzo della mia terra a chi acquistava un mio lavoro, così nei quadri utilizzavo spesso la polvere lavica dell’Etna, negli elaborati grafici le tessiture delle pale di fichi d’india e adesso utilizzo la pianta vera e propria che non solo ha delle ottime proprietà curative ma in questo caso si è trasformata in un oggetto di ornamento”.

Visite: 330

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI