Raly, Riolo si aggiudica il Tindari Rally

Al Tindari Rally vittoria di Riolo – Rappa su Mitsubishi

Tris per il pilota di Cerda che ha vinto per la seconda volta insieme al navigatore palermitano la gara messinese organizzata da CST Sport penultimo round di Campionato Siciliano. Grande sfida al fotofinish per le piazze d’onore andate ai giovani Casella e Di Franco su Renault.

Gioiosa Marea (ME), 29 ottobre 2017. Salvatore (Totò) Riolo e Gianfranco Rappa portacolri CST Sport su Mitsubishi EVO X, di gruppo N4, hanno dominato le sei prove speciali e vinto il 3° Tindari Rally, gara che si è svolta nei dintorni di Patti, organizzata dalla Scuderia CST Sport e valida quale penultimo round di Campionato Siciliano Rally. La giornata di pieno sole ed una piacevole temperatura hanno favorito l’afflusso di diverse migliaia di spettatori sui Monti Nebrodi, ai parchi assistenza ed all’arrivo sul lungomare di Patti Marina. Una grande sfida sul filo dei centesimi di secondo ha infiammato il rally per la top five ed in particolare per le piazze d’onore sul podio, conclusa la fotofinish. Seconda posizione per per il giovane equipaggio di casa della scuderia organizzatrice formato da Alessandro Casella con David Arlotta alle note per la prima volta sulla Renault New Clio R3 curata dalla BR Sport, primi in gruppo R, che hanno portato l’affondo decisivo sul penultimo crono dopo che il driver ha completamente ripreso il giusto ritmo di gara dopo quasi 18 mesi di stop. Terzo il giovane ennese Alessio Di Franco, sempre più convincente al volante della Renault Clio Williams preparata dalla Lombardo Corse con cui il portacolori Caltanissetta Corse si è imposto in gruppo A insieme al palermitano Giacomo Giannone, l’equipaggio con gomme ottimali per il percorso è stato a lungo 2° fino alla penultima prova. A ridosso del podio si è consumata la lotta per il gruppo A tra il 19enne nisseno Salvatore Lo Cascio navigato da Michele Castelli, che solo sul finle hanno sopravanzato gli eesperti Tino Leo e Giuliana Duro, i coniugi di Sant’Alessio Siculo che hanno a lungo respinto gli attacchi, entrambi sulle Peugeot 106 1.6 16V.

-“Sono strade straordinarie un rally molto bello in cui Gianfranco ed io ci siamo esaltati – ha dichiarato Riolo al traguardo – la nostra Mitsubishi è stata perfetta e dopo le prime due speciali con la LB Tecnorally abbiamo migliorato qualcosa all’assetto”-.

-“Non correvo da un anno e mezzo e questo si è sentito particolarmente sulle prime due prove – sono state le parole di Casella – poi il feeling con il nuovo e bravo navigatore è aumentato ed abbiamo capito sempre meglio la Renault New Clio che guidavo per la prima volta. Alla fine abbiamo tentato l’attacco ed è andata bene. Una bella soddisfazione”-.

-“Ho cercato di non commettere errori, anche se nella 4^ prova abbiamo provato qualche brivido per un testacoda – ha spiegato Di Franco – Ci siamo difesi al meglio ed abbiamo fatto molta esperienza, purtroppo no disponevamo di gomme idonee per difendere il 2° posto, ma siamo ugualmente contenti”-.

Sesta piazza assoluta per i vincitori tra le Super 1600 Giuseppe Alioto ed Alessandro Anastasi, i portacolori della Messina Racing Team che si son fatti decisamente onore sulla Fiat Punto S1600 ed han ora ipotecato la categoria nella serie siciliana. Per l’esperto pilota messinese è stata una gratificazione arrivata alla sua 100^ gara. Settima ed ottava posizione per altre due Renault New Clio che hanno completato il podio di gruppo R, quella del sampietrino Ivan Vercelli molto contento dell’esperienza al fianco dall’esperto copilota Massimo Cambria. Equipaggio che sul finale ha rimontato sui messinesi del Team del Mago Andrea Nastasi e Giuseppe Cangemi, anche loro su Renault New Clio. A completare la top ten gli agrigentini della SGB Rally Maurizio Mirabile e Calogero Calderone su Renault Clio S1600, rallentati da qualche oia al propulsore che non ha mai erogato a dovere. A ridosso dei primi 10 ottimo esordio sulla Peugeot 208 R2B per il giovanissimo equipaggio palermitano figlio d’arte Ernesto Riolo e Giorgio Genovese. Ha vinto la classe N3 il duo di casa della Sunbeam Motorsport Angelo Lombardo e Sergio Raccuja sulla Renault Clio, seguiti dalla gemella dei nisseni Carmelo Lanzalaco e Antonio Marchica che hanno guadagnato punti preziosi per il campionato Siciliano. Punti preziosi per la serie regionale sono arrivati anche per i vincitori della classe N2, l’equipaggio di Piraino Franco Schepis e Antonino Scaffidi tornai top sulla Peugeot 106.

I cefaludesi Piero Vazzana e Roberto Genovese su Porsche 911 di 3° Raggruppamento hanno vinto tutte le prove del Tindari Rally Historic. L’equipaggio del Real Team Cefalù è tornato con successo sule strade messinesi perfettamente assecondati dalla Porsche preparata dal Team Balletti e assistita dalla palermitana LPM. Con il secondo tempo l’equipaggio della Volkswagen Golf GTI 3° Raggruppamento, di Giuseppe Marcello Pollara e Vincenzo Terenzio, quindi la Renaut 5 GT Turbo di 4° Raggruppamento di Maurizio e Delia Calabria.

Classifica primi 10 equipaggi: 1 Riolo – Rappa (Mitsubishi EVO X) in 26’29”7; 2 Casella – Arlotta (Renault New Clio) a 46”4; 3 Di Fanco – Giannone (Renault Clio Williams) a 51”4; 4 Lo Cascio – Castelli (Peugeot 106) a 51”5; 5 Leo – Duro (Peugeot 106) a 52”4; 6 Alioto – Anastasi (Fiat Punto S1600) a 1’04”6; 7 Verceli – Cambria (Renault New Clio) a 1’11”5; 8 Nastasi – Cangemi (Renault New Clio) a 1?12/2; 9 Sabatino – Guttadauro (Renault New Clio) a 1’23”4; 10 MIrabile – Calderone (Renault Clio S1600) a 1’27”7.

Visite: 133

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI