RALLY VALLE DEL SOSIO, PROJECT TEAM A RANGHI SERRATI

RALLY VALLE DEL SOSIO, PROJECT TEAM A RANGHI SERRATI

QUASI UNA TRENTINA GLI EQUIPAGGI PORTACOLORI SCHIERATI AL VIA DALLA SCUDERIA SICILIANA CON IL “PATRON” LUIGI BRUCCOLERI (SKODA FABIA R5)

E L’IDOLO LOCALE TOTÒ PARISI (SKODA FABIA R5) A FAR DA CAPIFILA ALLO SCHIERAMENTO

Chiusa Sclafani (Pa), 4 ottobre 2018 – Fervono i preparativi in casa Project Team, in vista dell’11° Rally Valle del Sosio, valido per il Trofeo Rally Sicilia (TRS) e in scena il prossimo fine settimana sugli asfalti del Palermitano e, in parte, dell’Agrigentino. Un appuntamento di rilievo per la scuderia isolana che, nella duplice veste di concorrente e di main sponsor della manifestazione, schiererà ai nastri di partenza quasi una trentina di portacolori. A guidare l’ingente schieramento, toccherà allo stesso “patron” del sodalizio Luigi Bruccoleri che ritroverà alla sua destra la giovane e talentuosa Ilaria Rapisarda, su Skoda Fabia R5 della Step Five, ricostituendo, in tal modo, il medesimo binomio equipaggio-vettura già ottimo quinto assoluto al Rally Alto Appennino Bolognese (RAAB).

«Insieme al Rally dei Templi, tra le gare di casa annoveriamo anche il ‘Sosio’. Crediamo molto nell’evento. Da qui la scelta di dare una mano agli organizzatori – ha sottolineato Bruccoleri alla vigilia – Detto questo, si tratterà della mia seconda esperienza al volante di una Skoda sempre ‘targata’ Step Five, team che è divenuto un mio punto di riferimento. Sono fiducioso. Ambisco a una buona performance, nonostante la presenza di molti tra i migliori specialisti siciliani. Mi auguro che facciano bene sia mio padre Giacomo che mio fratello Alessio. Per la prima volta, infatti, saremo tutti impegnati sullo stesso campo di gara. Sarà entusiasmante».

Al riguardo, infatti, da registrare il rientro nella specialità (dopo 20 anni di stop) di Giacomo Bruccoleri, chiamato all’esordio con la Peugeot 207 S2000 del Colombi Racing e navigato, per la prima volta da Ivan Rosato; il lotto di famiglia sarà completato dal più giovane dei Bruccoleri, Alessio, su Citroen Saxo della Faical Corse e coadiuvato alle note dal valido Max Alduina. Con i favori del pronostico e, giustamente, annoverato tra i big allo start, sarà della partita anche l’idolo locale Totò Parisi, alla prima uscita stagionale. Il veloce driver chiusese, già cinque volte vincitore del “Sosio”, affronterà le strade amiche debuttando alla guida della Skoda Fabia R5 della Colombi Racing e in coppia con la nipote Eleonora Cascio. Sarà della partita anche l’appassionato Francesco Di Giorgio, tra i componenti del comitato organizzatore. Il sindaco “sprint” di Chiusa Sclafani (fulcro della competizione), smessa temporaneamente la fascia tricolore e tornato a indossare casco e tuta, sarà su Renault Clio Rs della LB Tecnorally, affiancato da Giacomo Vercelli; impegno anche per Giuseppe Di Giorgio (Renault Clio R3 – LB Tecnorally), figlio di Francesco, con Giovanni Barbaro nell’abitacolo. Andando al Gruppo A: dopo un anno di pausa, rentrée per Giovanni Cutrera (Renault Clio Williams della Pool Racing) con al fianco l’esperto Max Cambria; su analoga vettura, il pilota-preparatore Giuseppe Cacciatore e Jessica Miuccio; a caccia di un buon piazzamento anche Ivan Brusca (Peugeot 106 Rally) con Ignazio Midulla, e Ignazio Loddo (Peugeot 106 Rally) con Antonio Mancuso; per chiudere con Salvatore Palazzolo (Peugeot 205 Rally) con Nino Sortino, e Enzo Callari (Peugeot 106 Rally) con Salvatore Principato.

Da tenere d’occhio la “R2B” con Enzo Mistretta (Renault Twingo) e Salvatore Cancemi e con Salvatore Buscemi (Citroen C2 dell’Alba Motorsport) e Rosario Di Bella. Altrettanto “affollato” il Gruppo N: primi chilometri per la nuova fiammante Renault Clio Rs dei madoniti Antonio Pizzo e Saro Ciolino; attesi anche i locali Emanuele Buscarino e Antonio Miceli, su Opel Astra Gsi. Tra gli iscritti della classe “1600”, invece, da menzionare Girolamo Bongiovanni (Peugeot 106 Rally) e Francesco Chinnici, Salvatore Canalella (Peugeot 106 Rally) e Rino Calderone, Toti Russello (Peugeot 106 Rally), al suo primo rally in “carriera”, con Marco Cusimano, le new entry Maurizio Bellavista (Peugeot 106 Rally) e Matteo Coco, così come Angelo Bellavista (Citroen Saxo), con Sebastiano Castelli, proseguendo con Salvatore Bellavista (Peugeot 106 Rally) e Paolo Grizzaffi, Calogero Di Puma (Peugeot 106 Rally) e Salvatore Portera, e Salvatore D’Angelo (Peugeot 205 Rally N/1400) e Nino Blanda. Lo spiegamento di forze tra le “moderne” sarà completato da Salvatore Castro (Renault Clio), con Andrea Di Caro, e dal “volto nuovo” tra le file della Project Salvatore Festosi (Citroen Saxo) con Stefano Cimino.

Pronti per affrontare il 2° Historic Rally Valle del Sosio, invece, l’affiatato binomio corleonese formato da Antonio Di Lorenzo e Franco Cardella, su Porsche 911 Sc seguita dalla Barbaccia Motorsport, già sul podio del 3° Raggruppamento nella passata edizione, Francesco Ospedale (Volkswagen Golf Gti) e Antonio Mancuso, reduci dal primato di categoria conseguito al “Gargano” un mese addietro, e “Red Devil (Fiat X1/9), col fido Giuseppe Spirio. Si entrerà nel vivo del confronto sportivo domenica 7 ottobre, con la disputa delle nove prove speciali in programma; partenza e palco d’arrivo saranno allestiti, rispettivamente, presso Bisacquino e Chiusa Sclafani.

Visite: 216

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI