RALLY VALLATE ARETINE, IL TEAM GUAGLIARDO TIENE BOTTA

RALLY VALLATE ARETINE, IL TEAM GUAGLIARDO TIENE BOTTA

IN TOSCANA, TEATRO DELL’APERTURA STAGIONALE DEL TRICOLORE RALLY STORICO, VITTORIA NEL 3° RAGGRUPPAMENTO PER L’INEDITO EQUIPAGGIO PORTACOLORI FORMATO DA ROBERTO RIMOLDI (PORSCHE 911/SC) E ROBERTO CONSIGLIO

ZONA PUNTI PER DELL’ACQUA-GALLI (PORSCHE 911/S), GUGLIELMI-REFONDINI (PORSCHE 911/SC) E RUSSO-MANCUSO (PORSCHE 911/SC)

Arezzo, 10 marzo 2019 – Tutto sommato, un primo impegno stagionale dal bilancio positivo, quello archiviato dagli equipaggi del Team Guagliardo, seppur con qualche eccezione. L’inedito binomio formato dal gentleman driver biellese Roberto Rimoldi (Porsche 911/Sc) e dall’esperto palermitano Roberto Consiglio, infatti, ha conquistato la vetta di un combattuto 3° Raggruppamento al termine del 9° Historic Rally delle Vallate Aretine, primo di otto appuntamenti del Campionato Italiano Rally Auto Storiche (CIRAS), nonostante attimi di paura vissuti in avvio. «Dopo due chilometri dallo start della prima prova speciale, delle otto in programma, si è aperto improvvisamente il cofano anteriore – ha raccontato Rimoldi – Grande spavento a parte, ci siam dovuti fermare per risolvere l’imprevisto perdendo almeno una ventina di secondi. Sembrava che la gara fosse oramai compromessa. Nonostante tutto, abbiamo iniziato ad alzare i ritmi per recuperare terreno credendoci fino alla fine, grazie anche al sempre prezioso supporto del team manager Mimmo Guagliardo che ci ha messo a disposizione una vettura, pressoché, perfetta. Ottimo, altresì, il feeling instaurato col mio ‘naviga’ Roberto, pur condividendo l’abitacolo per la prima volta. Insomma, non potevamo sperare in miglior inizio di stagione». Nella medesima categoria, da registrare la sesta e la decima piazza appannaggio, rispettivamente, di Giulio Guglielmi (Porsche 911/Sc), con Sara Refondini alle note, e di Alessandro Russo (Porsche 911/Sc), affiancato da Antonio Cesare Mancuso. Nel 1° Raggruppamento non è stato da meno il varesino nonché campione nazionale in carica Marco Dell’Acqua (Porsche 911/S) che, sempre navigato dal biellese Alberto Galli, ha fatto suo il secondo gradino del podio.

Andando alle note dolenti, giornata da dimenticare per il rientrante Elia Bossalini (Porsche 911 SC/RS di Gruppo B) che, sempre coadiuvato da Harshana Ratnayake, infatti, ha dovuto dichiarare forfait per il cedimento di un ammortizzatore, una volta completata la quarta frazione cronometrata. Il veloce conduttore piacentino, già vincitore della passata edizione della competizione toscana, ha abbandonato, suo malgrado, quando era saldamente terzo assoluto e, nonostante problemi accusati all’assetto, già autore del miglior scratch nella terza ps. Un gran potenziale che, seppur non concretizzatosi fino al traguardo, sarà ben spendibile nel prosieguo del 2019. Un esordio sui selettivi asfalti dell’Aretino decisamente amaro, infine, per il “rookie”, nonché figlio d’arte, Angelo Lombardo (Porsche 911/Sc). Il talentuoso trentatreenne cefaludese, in coppia con il concittadino Giuseppe Livecchi, infatti, è stato costretto al ritiro anticipato per una toccata avvenuta a pochi chilometri dal via.

Concluso il “Vallate Aretine”, la serie tricolore riaprirà i battenti tra poco più di un mese con la disputa del prossimo round, ovvero, il prestigioso 34° Sanremo Rally Storico, in scena dal 12 al 13 aprile.

Visite: 100

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI