RALLY VALLATE ARETINE, IL TEAM GUAGLIARDO SI FA IN QUATTRO

RALLY VALLATE ARETINE, IL TEAM GUAGLIARDO SI FA IN QUATTRO

SUI SELETTIVI ASFALTI TOSCANI, TEATRO DEL ROUND D’APERTURA DEL TRICOLORE RALLY STORICO, AL VIA GLI ALFIERI BOSSALINI-RATNAYAKE (PORSCHE 911 SC/RS), RIMOLDI-CONSIGLIO (PORSCHE 911/SC), LOMBARDO-LIVECCHI (PORSCHE 911/SC) E DELL’ACQUA-GALLI (PORSCHE 911/S)

Arezzo, 6 marzo 2019 – Toccherà ai selettivi asfalti toscani, teatro il prossimo fine settimana del 9° Historic Rally delle Vallate Aretine, primo di otto appuntamenti del Campionato Italiano Rally Auto Storiche (CIRAS), aprire una stagione a tutto campo per il Team Guagliardo. Per l’occasione, la squadra corse diretta dal noto pilota-preparatore siciliano Domenico “Mimmo” Guagliardo schiererà al via quattro equipaggi.

Tra i big, da annoverare nel 4° Raggruppamento il rientrante Elia Bossalini. Il veloce conduttore piacentino, già vincitore della passata edizione della gara aretina, si presenterà ai nastri di partenza alla guida della performante Porsche 911 SC/RS di Gruppo B, con il fido Harshana Ratnayake alle note, per puntare al bis.

«Dopo un 2018 dai due volti, ovvero, un ottimo avvio a cui ha fatto seguito una seconda parte contraddistinta da problemi tecnici, sono fiducioso per l’imminente stagione 2019, visto il gran lavoro svolto da Mimmo sulla vettura durante la pausa invernale – ha spiegato Bossalini alla vigilia – Sulla Porsche, infatti, sono state apportate nuove soluzioni che, ne sono certo, la renderanno ancor più competitiva. Le strade di Arezzo fungeranno da banco di prova per testarle al meglio. Augurandomi di poter contare, altresì, su maggiore fortuna, decisamente latitante lo scorso anno».

Nel 3° Raggruppamento, farà capolino l’inedito binomio formato dal gentleman driver biellese Roberto Rimoldi (Porsche 911/Sc) e dall’esperto palermitano Roberto Consiglio. Analoga categoria per il “rookie”, nonché figlio d’arte, Angelo Lombardo (Porsche 911/Sc). Grande attesa per il talentuoso trentatreenne cefaludese, in coppia con il concittadino Giuseppe Livecchi, chiamato all’esordio assoluto nella serie tricolore, dopo un primo e più che promettente approccio al volante dei modelli d’antan avvenuto nel 2018 con la disputa di tre competizioni in terra sicula (due rally e la salita Cefalù-Gibilmanna, archiviata con la vittoria). «Il mio programma sportivo prevede la partecipazione all’imminente ‘Vallate Aretine’, al ‘Sanremo’ e alla Targa Florio – ha raccontato Lombardo – Dopodiché, traccerò un primo bilancio per ridefinire eventualmente impegni e priorità fermo restando che, lavorando nel settore turistico, in estate dovei giocoforza ridurre l’attività agonistica. Detto questo, essendo di fatto un debuttante nella specialità, ho tutto da dimostrare ma, senza pressioni, mi godrò appieno l’esperienza formativa».

Last but not least, ultimo ma non per importanza, il varesino nonché campione nazionale in carica Marco Dell’Acqua (Porsche 911/S), sempre navigato dal biellese Alberto Galli, mirerà a confermarsi nel 1° Raggruppamento, dopo il titolo già conseguito nel 2018. La manifestazione, che vedrà ad Arezzo il cuore pulsante dell’intero evento con la sede di partenza e arrivo allestite presso la centrale piazza Grande, entrerà nel vivo sabato 9 marzo con la disputa delle otto prove speciali previste, articolate su 117,68 chilometri di tratti cronometrati, trasferimenti esclusi.

Visite: 188

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI