Rally SGB Rally protagonista al 2° Rally Terre di Pirandello

SGB Rally protagonista al 2° Rally Terre di Pirandello

Ottimi risultati nella seconda edizione del rally Terre di Pirandello per la scuderia nebroidea SGB Rallye, nonostante lo sfortunato ritiro del forte pilota Alfonso Di Benedetto, privato quasi certamente dell’ennesima vittoria assoluta. Grandissima prestazione per Carmelo Mattina che conquista un notevole secondo posto assoluto.

Una grande gara, quella messa in atto dall’esperto Carmelo Mattina in coppia con il consigliere della scuderia, Christian Carrubba. Mattina, ha debutto al volate di una potente Mitsubishi Lancer evo IX, ha saputo regalare grandi soddisfazioni e con una gara in crescendo ha portato a casa un sorprendente secondo posto assoluto, secondo di classe e gruppo con il rammarico di aver perso tempo prezioso nelle prime due prove.
“Sono felicissimo, non poteva andare meglio. Peccato davvero per il primo giro di prove, la pochissima esperienza a bordo di questa vettura mi ha fatto decidere di iniziare con cautela e purtroppo questo ha compromesso quella che poteva essere una bellissima vittoria assoluta. Abbiamo posto le basi per far bene, e non vediamo l’ora di risalire in macchina. Un grazie speciale al mio perfetto navigatore ed a tutta la nostra scuderia” – queste le impressioni post gara di Carmelo Mattina.

Ennesima gara da incorniciare per Carmelo Lanzalaco e Antonio Marchica che hanno dominato una difficile e affollata classe N3, vincendo la classe e piazzandosi al terzo posto di gruppo e nono posto assoluto, chiudendo matematicamente, con due gare di anticipo, il Trofeo Rally Sicilia di classe, laureandosi dunque campioni siciliani di N3.
“Ci siamo presi una bellissima rivincita – commenta Carmelo Lanzalaco – queste strade sono davvero toste ed impegnative, non poteva essere gara migliore. La classe era abbastanza combattuta, siamo stati bravi ad entrare nelle prove con la giusta mentalità. Molto probabilmente saremo presenti al Tindari per cercare sempre più di migliorarci e di festeggiare il titolo siciliano”.

Soprendente vittoria in classe A5 al suo debutto assoluto alla guida nei rally per il giovanissimo figlio d’arte Michele Antinoro che ,ben coadiuvato nel sedile di destra dal bravo Salvatore Giglio, ha saputo portare la Peugeot 106 rally ad un meritata vittoria.
“Sensazione davvero bella, abbiamo cercato di essere pronti per questo debutto ed evidentemente abbiamo lavorato bene. Siamo partiti utilizzando la testa, ma vedendo che i tempi venivano fuori ottimamente, abbiamo deciso di provarci e siamo stati premiati. Continueremo così con l’umiltà che ci ha contraddistinto, senza tralasciare nulla al caso. Un grazie a tutti coloro che ci sono stati vicini in questo bel weekend di gara”.

Vittoria anche in classe N1 dove l’esperto Salvatore Posante ha portato ai vertici di classe una Peugeot 106 rally ben navigato dal debuttante Vincenzo Tedesco.
“Siamo scesi in pista con l’obiettivo di testare bene la nostra vettura, ma siamo stati bravi a riuscire a gestirla bene ed a portarla addirittura alla vittoria. Sono abituato a guidare macchine ben più performanti, ma questa gara è stata davvero divertente” – questo il commento di Posante nel post gara.

Gara sfortunata infine per il fortissimo pilota di Canicattì Alfonso Fofò Di Benedetto coadiuvato alle note dall’esperto Roberto Longo, la loro Mitsubishi Lancer evo IX ha alzato bandiera bianca per rottura del differenziale autobloccante nel corso della seconda ps quando l’equipaggio si trovava facilmente in testa alla gara.

Visite: 114

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI