Rally, prove ad alta adrenalina al Rally del Tirreno

Tre prove ad alta adrenalina al 14° Rally del Tirreno

In totale 9 prove speciali tra tratti di strada che hanno fatto la storia dei rally e alcune novità per la gara del 5 e 6 agosto organizzata a Villafranca Tirrena da Top Competition. Per Nucita arriva la Hyundai I20, Riolo su Skoda, Novelli su Ford e Rizzo Su Peugeot nella categoria regina. Info su www.rallydeltirreno.com

Torregrotta (ME), 3 agosto 2017. Il 14° Rally del Tirreno e il 1° Tirreno Historic Rally nella notte tra il 5 e 6 agosto si disputeranno su tre prove speciali da ripetere altrettante volte. In totale 9 crono alle porte di Messina, per la gara organizzata da Top Competition con il supporto diretto del Comune di Villafranca Tirrena, la Presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana e l’Assessorato Sport, Turismo e Spettacolo della Regione, oltre a varie e solide realtà private, tra le quali spicca il Centro Commerciale “La Briosa” di Villafranca, sede di partenza e Traguardo della competizione che ripropone il fascino della corsa in notturna.

Arrivano novità dall’elenco iscritti con oltre 1000 presenze, con l’equipaggio Phoenix formato dal santateresino Giuseppe Nucita navigato da Nico Salvo che saranno al via su la Hyundai I20 R5 della Bernini Rally, confermata la Skoda R5 per i palermitani della CST Sport Totò Riolo e Gianfranco Rappa, come la Ford Fiesta R5 per l’altro talento jonico Danilo Novelli affiancato per l’occasione dal campione italiano Maurizio Messina, esordio sulla Peugeot 208 T16 per i tenaci messinesi portacolori New Turbomark Marcello Rizzo e Antonio Pittella, tutti tra i maggiori protagonisti della categoria regina dei rally italiani la R5. Con la Mitsubishi EVO X immancabile il peloritano della Messina Racing Team Angelo Di Dio con Grecia Patti alle note. Il trapanese Bartolomeo Mistretta come il pilota di Gioiosa Marea Carmelo Molica, ma anche Andrea Nastasi e Giuseppe Messina sulle Renault New Clio per la classe R3C. Ad infiammare il gruppo A tra gli altri anche l’agrigentino della PS Start Nazareno Pellitteri su Renault Clio, sempre ai vertici elle serie regionali, stessa vettura per gli alfieri Messina Racing Team Maurizio Rizzo e Andrea Cariolo o l’agrigentino SGB Rally Maurizio Mirabile, mentre sulla Peugeot 206 rilancia la sfida il talentuoso messinese Angelo Bruno.

Sabato dalle 11 alle 15 possibilità di svolgere lo Shakedown, autentica anteprima dello spettacolo del rally sul tratto di strada di 2,3 km allestito come una vera prova speciale è dedicato facoltativamente ai concorrenti per testare le vetture in assetto da gara. Parte in Via delle Rimembranze subito dopo il cimitero di Villafranca Tirrena, si innesta in un tratto di strada misto veloce con cambi di pendenze e rettilinei, cambia ritmo dopo il bivio con Via del mare direzione mare-monte, si inserisce in un misto di curve che permettono di provare bene l’assetto della vettura, attraversa un tratto veloce e finisce alle porte del paese di Serro.

Tre le prove da percorrere altrettante volte durante le oltre 10.30 di gara: “Colli 4 Srade” (Km 9,50) passaggi h 0.54, 4.15 e 7.36; prova speciale ricca di un passato famoso per l’attraversamento dei Colli San Rizzo, e lunga circa Km 9500 parte dopo l’abitato di Salice frazione del Comune di Messina sale in leggera pendenza verso contrada piano Urni si inserisce in sequenza di curve medio lente attraversando una suggestiva pineta dei monti Peloritani, giunge al Bivio di Portella Castanea e segue in un tratto veloce pianeggiante in Contrada Reginella, si immette nella famosa pineta dei colli con l’innesto sulla vecchia strada nazionale nel bivio famoso delle quattro strade, da qui inizia una discesa mozzafiato con cambi di direzione improvvisi che impegna i piloti in dei tornanti con fondo in pavè arriva in contrada locanda frazione di Gesso.

“Rometta” (Km 9,50) passaggi h 1.38, 4.59 e 8.20: la prova speciale impegna la Sp che da Rometta Marea collega il centro del paese di Rometta superiore in una distanza di circa 9,500 km comprende un misto di cambi di pendenze particolarmente difficili, parte leggermente in salita dalla contrada Filari in prossimità del bivio con la frazione Mazzabruno, si inserisce in un misto veloce in salita tra le contrade di Rapano e Uliveto dopo cambia pendenza e scende verso il bivio che porta a sinistra alla frazione di S.Pietro, segue in salita tra un misto di spettacolari stretti da freno a mano che costeggia il pendio della montagna della frazione di Sottocastello, ultimo tratto misto veloce impegnativo e selettivo che porta alle porte della frazione di S.Cono.

La nuova prova speciale “New Roccavaldina” (Km 8,45) passaggi h 2.30, 5.51 e 9.12, parte fuori dal centro abitato della frazione Cardà con un tratto pianeggiante sino a c/da “Mandrazza” si interseca tra gli aranceti e giunge a c/da “Marafà” dove comincia un tratto in leggera salita e tra curve in sequenze porta al bivio di SS Salvatore e si arrampica verso il paese di Rocca con curve ad ampio raggio e misto veloce sino a restringere la carreggiata a contrada “Orecchi” portando a “Piano Rosario” dove all’intersezione con la SP 59 affronta il salto naturale quest’anno in direzione contraria, attraversa la panoramica del paese con vista mozzafiato sul suggestivo arcipelago delle isole eolie, ed inizia la discesa con curve e tornanti da affrontare con tagli di traiettoria mozzafiato, giunge a contrata “Largari” segue con una serie di tornanti sino a contrada “Maddalena” e conclude la prova subito alle porte del paese di Torregrotta. Tutte le info e gli aggiornamenti su www.rallydeltirreno.com .

Visite: 84

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI