Rally, Island Motorsport sul podio del Rally di Sanremo storico

ISLAND MOTORSPORT SUL PODIO DEL SANREMO RALLY STORICO
NEL PONENTE LIGURE, TERZA PIAZZA ASSOLUTA E SECONDA DI RAGGRUPPAMENTO PER L’INEDITO EQUIPAGGIO PORTACOLORI EMILIANO-SICULO FORMATO DA BOSSALINI-GRANATA (PORSCHE 911 SC RS), AL TERMINE DEL SECONDO PRESTIGIOSO ROUND
DEL TRICOLORE RALLY AUTOSTORICHE

Sanremo (Im), 1 aprile 2017 – Sulle strade del Ponente ligure, in virtù di una performance di tutto rilievo, da registrare un esordio di prim’ordine per Elia Bossalini, neo portacolori della scuderia siciliana Island Motorsport. Il veloce pilota piacentino, infatti, in coppia per la prima volta con l’esperto palermitano Franco Granata, su Porsche 911 Sc Rs del team Guagliardo, ha conquistato la seconda piazza nel 4° Raggruppamento (modelli fabbricati dal 1982 al 1990) salendo, altresì, sul terzo gradino del podio della classifica generale al termine del 32° Sanremo Rally Storico, secondo appuntamento del Campionato Italiano Rally Autostoriche.

L’impegnativa due giorni ligure ha, solo, confermato il talento del giovane Bossalini (classe 1984) che, alla seconda esperienza in carriera nella specialità (dopo il successo conseguito nell’edizione 2016 del “Circuito di Cremona”, in coppia con la compagna Sara Gerevini) e al debutto lungo gli impegnativi asfalti liguri, si è mantenuto costantemente ai piani alti della graduatoria chiudendo terzo assoluto provvisorio già al termine della prima tappa del venerdì, confermando il piazzamento (definitivo) anche nella giornata odierna, nonostante una sfilza di contrattempi, spuntando, inoltre, il miglior riscontro cronometrico nella settima di 13 prove speciali andate in scena.

«Visto quel che abbiam passato, il bilancio è più che positivo – ha raccontato Bossalini alla bandiera a scacchi – Il primo giorno ho, indubbiamente, pagato l’inesperienza su questi asfalti e le piesse disputate in notturna e, ritengo, anche una scelta delle gomme anteriori non ottimale. Oggi (sabato ndr), invece, siam ripartiti puntando a recuperare terreno. Ben archiviata la prima frazione cronometrata, nella successiva (primo passaggio della Ginestro-Colle San Bartolomeo ndr), dopo qualche chilometro si è spezzata la leva del cambio, rimasto con la sola quarta marcia innestata nel corso dell’intero primo giro, terminato il quale, siamo riusciti a sostituire il pezzo pur subendo una penalità per un conseguente ritardo ad un controllo orario. Risolto il problema, se n’è prontamente presentato un altro: rientrati per affrontare l’ultima tornata, infatti, un perno del vecchio cambio si è incastrato sotto la frizione. Me ne sono accorto, togliendolo, solo nelle battute finali a giochi già fatti».

Messo nel carniere il “Sanremo”, nonostante tutto, già viva l’attenzione verso il terzo round titolato della disciplina: la Targa Florio Historic Rally, in programma dal 20 al 22 aprile lungo gli ostici tornanti delle Madonie.

Classifica finale assoluta 32° Sanremo Rally Storico
1. Lucky-Pons (Lancia Delta Integrale) in 1h42’44”; 2. Da Zanche-Vezzoli (Porsche 911/S) a 1’37”; 3. Bossalini-Granata (Porsche 911 Sc Rs) a 3’21”; 4. Salvini-Tagliaferri (Porsche 911 Rs) a 4’17”; 5. Superti-Brunetti (Porsche 911 Sc) a 5’27”; 6. Volpato-Sordelli (Ford Escort Rs) a 5’39”; 7. Patuzzo-Martini (Toyota Celica Gt) a 7’20”; 8. Rimoldi-Galli (Porsche 911 Sc) a 8’26”; 9. Finati-Codotto (Fiat Abarth 124 Rally) a 10’43”; 10. Parisi-Sega (Porsche 911/S) a 13’45”.

Visite: 272

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI