Rally, il Monte Titano sorride alla Island Motorsport

IL MONTE TITANO SORRIDE ALLA ISLAND MOTORSPORT
GLI ESPERTI ALFIERI ANDREA LUCHINI E PIEO BOSCO, SU SUZUKI GRAND VITARA DDIS, CONCLUDONO SUL PODIO DI CATEGORIA E DEL SUZUKI CHALLENGE ALLA BAJA SAN MARINO, TERZO ROUND DEL TRICOLORE CROSS COUNTRY RALLY

Serravalle (RSM), 17 luglio 2017 – Nonostante un avvio a dir poco in salita, gli sforzi di Andrea Luchini e Piero Bosco sono stati premiati con una duplice piazza d’onore in Gruppo T2 (riservato alle vetture derivate dalla serie) e nel Suzuki Challenge, una volta archiviata la 5ª Baja San Marino, terzo appuntamento stagionale del Campionato Italiano Cross Country Rally, andato in scena lo scorso fine settimana sui veloci sterrati del Montefeltro.

L’esperto equipaggio della scuderia siciliana Island Motorsport, su Suzuki Grand Vitara DDiS curata dalla Stop & Go, ha conseguito il risultato in virtù della rimonta messa in atto nella seconda e ultima giornata di gara, guadagnando ben due posizioni rispetto al piazzamento provvisorio acquisito, suo malgrado, dopo una prima quanto tribolata prima tappa del sabato.

«Dopo aver percorso appena due chilometri dallo start, si è rotto il tubo dell’impianto dell’idroguida – ha raccontato Luchini – In tali condizioni, abbiamo dovuto affrontare le prime quattro prove speciali prima di poterci recare in assistenza e risolvere il problema. Sceso dall’abitacolo, facevo fatica a stare in piedi, non sentivo più le braccia. È stato un calvario… ».

Tutt’altra musica, invece, la domenica quando l’affiatato binomio tosco-piemontese si è lanciato all’inseguimento delle posizioni nobili della classifica, disponendo di una vettura affidabile e performante lungo le rimanenti quattro frazioni cronometrate.
«Come già detto alla vigilia, sul mezzo erano state apportate regolazioni e migliorie che hanno anche riguardato l’assetto – ha aggiunto Luchini – Interventi di cui non abbiamo potuto beneficiare in avvio per il già citato inconveniente ma che ci hanno permesso di rifarci, soprattutto, nella tappa conclusiva, gratificati dai tempi e, più in generale, dalle ottime risposte della Grand Vitara su un tracciato veloce, spettacolare e decisamente ‘rallistico’. Certo, rimane pur sempre il gran rammarico per il prologo sfortunato e il conseguente gap iniziale accumulato, ma tant’è».

Messa in archivio la competizione sammarinese, la serie tricolore, dopo la pausa estiva, riaprirà i battenti con la disputa della Baja Il Nido dell’Aquila, in programma in Umbria i prossimi 9 e 10 settembre.

Visite: 74

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI