Rally Cefalù, Island Morosport sul Podio

1° RALLY CEFALÙ, ISLAND MOTORSPORT SUL PODIO
PIAZZA D’ONORE PER I PORTACOLORI PROFETA-ALDUINA (RENAULT CLIO S1600), AUTORI DI UNA PERFORMANCE PULITA E REGOLARE
EXPLOIT PER FONTANA-PATORNO (MORRIS MINI COOPER S), TERZI ASSOLUTI TRA LE AUTOSTORICHE
AMARO E INATTESO RITIRO PER I FAVORITI RUNFOLA-FEDERIGHI (RENAULT CLIO R3)

Cefalù (Pa), 12 marzo 2017 – In virtù di una performance pulita, attenta e regolare, lungo un tracciato che non ha lasciato scampo a blasonati avversari, Alessio Profeta, giovane portacolori della scuderia Island Motorsport, ha conquistato il secondo gradino del podio, nonché il primato in classe Super 1600, al termine dell’edizione inaugurale del Rally Cefalù Corse, primo atto del Trofeo Rally Sicilia (TRS) 2017, andato in scena presso la nota località turistica del Tirreno. Il ventunenne palermitano, navigato dall’esperto concittadino Massimiliano Alduina e alla guida della Renault Clio S1600 della Twister Corse, non poteva sperare in miglior prima uscita stagionale, utile oltremodo per rituffarsi in pieno clima agonistico, in attesa di esordire con la Ford Fiesta R5, nell’ambito della prestigiosa International Rally Cup (IRC) targata Pirelli, in programma il prossimo aprile.

Buona la prima, altresì, per il ventiquattrenne Francesco Profeta (fratello di Alessio) che, sempre affiancato da Antonio Manganella, su Renault Clio Rs curata da Ignazio Megna, è giunto “indenne” al traguardo.

Nella competizione riservata alle auto storiche, da segnalare l’exploit dell’inedito binomio formato dal pilota-preparatore Francesco Fontana e da Anna Patorno che, a bordo della “piccola” Morris Mini Cooper S del 1968, ha fatto propria la terza piazza assoluta mettendosi alle spalle modelli ben più performanti e meno datati, dopo una gara disputata in crescendo e nonostante la rottura della leva del cambio, poi sostituita a tempo record prima delle due “piesse” conclusive.

Andando alle note dolenti tra le “moderne”, invece, da registrare tre ritiri per altrettanti equipaggi. Partiti con i favori del pronostico, il cefaludese Marco Runfola e la massese Corinne Federighi (già due volte campionessa italiana femminile di specialità), che, per l’occasione, hanno nuovamente condiviso l’abitacolo della Renault Clio R3 curata dalla SMD Racing, hanno iniziato col giusto piglio. L’affiatata coppia siculo-toscana, infatti, ha svettato nelle prime tre prove speciali delle sei complessive. “Fatali”, invece, gli ultimi chilometri della quarta frazione cronometrata dove Runfola, in una staccata, ha perso il controllo della vettura, andando ad impattare violentemente contro un muretto. Sempre nel corso del secondo passaggio della “Ferla”, una toccata e la conseguente rottura del cerchio della gomma anteriore destra ha messo fuori gioco il “veterano” Matteo Disclafani, su Mitsubishi Lancer Evo X della IM Promotorsport, con sul sedile di destra, il locale Massimo Portera. Nel medesimo tratto, seppur portato a termine, non è andata meglio al rientrante Antonio “Toni” Mazzola (Peugeot 306 Rally preparata da Francesco Farina) che, coadiuvato alle note dal fido Giacomo Giannone, è stato costretto a dichiarare forfait per il cedimento di una sospensione.

Classifica finale 1° Rally Cefalù Corse
1. Beccaria-Castelli (Renault Clio R3) in 23’53”; 2. Profeta-Alduina (Renault Clio S1600) a 37”5; 3. Mazzola-Bertola (Renault Clio R3) a 57”3; 4. Bruccoleri-Saja (Renault Clio S1600) a 1’06”4; 5. Cassata-Lusco (Peugeot 106) a 1’11”5; 6. Fallea-Perrera (Peugeot 106) a 1’13”8; 7. Marino-Certisi (Renault Clio Rs) a 1’15”1; 8. Martorana-Sottile (Renault Clio Rs) a 1’23”8; 9. Provenza-Glorioso (Peugeot 106) a 1’42”4; 10. Scalia-Barbaro (Peugeot 208 R2) a 1’54”2.

Classifica finale 1° Historic Rally Cefalù Corse
1. “Red Devil”-Raccuia (Fiat X1/9) in 22’14”8; 2. Gianfilippo-Gianfilippo (A.R. Alfetta Gt) a 38”1; 3. Fontana-Patorno (Morris Mini Cooper S) a 1’19”4; 4. Pollara-Terenzio (Volkswagen Golf Gti) a 2’03”2; 5. Luparello-Pantina (A/112 Abarth) a 2’59”; 6. Modaro-Bocca (A/112 Abarth) a 4’28”4; 7. Rizzo-Bellavia (Fiat Ritmo 130) a 5’05”7; 8. Loforti-Mazzola (Leyland Mini Cooper) a 7’28”1.

Visite: 289

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI