Rally: Al via il Cross Country Rally Baja del Sole

In Sicilia, a Mezzojuso in provincia di Palermo, scatta domaniAggiungi un nuovo appuntamento per domani la sesta tappa della serie Tricolore ACI CSAI. Organizzata da ACI Palermo e Non Solo Fuoristrada Club, la gara terminerà sabato 25. Duello al vertice tra Alberto Spinetti e Andrea Dalmazzini con le Suzuki Grand Vitara. Al via anche il sesto round dello spettacolare Suzuki Challenge

 

23 ottobre 2014 – Il penultimo round del Campionato Italiano Cross Country Rally sarà gara tosta, nella tradizione delle competizioni sugli sterrati della Trinacria; determinante ai fini dell’affermazione nella serie Tricolore; combattuta ed incerta nel risultato. La presenza di tanti campioni è infatti garanzia di sfide ad alto spessore, spettacolo ed accese lotte per i piazzamenti, quanto per la vittoria nella gara che termina sul traguardo di Mezzojuso.

La Baja Terra del Sole si corre sui tre settori selettivi disegnati nella campagna palermitana dagli appassionati organizzatori del “Non Solo Fuoristrada Club” e Automobile Club di Palermo, a costituire l’ossatura del percorso della quarta edizione. Il sesto appuntamento del calendario 2014 è proposto con una formula mutuata dai rally, ma che affonda le radici nel Tout Terrain di non lontana memoria.

 

Gara significativa dunque, dalla quale deriveranno indicazioni per l’assegnazione dei titoli Tricolori. Potrebbe essere prova decisiva per la conferma delle ambizioni di vittoria del leader di classifica Alberto Spinetti, in coppia con Lara Giusti sul Suzuki Grand Vitara 1.9 DDiS; ma anche del rimontante Andrea Dalmazzini, il giovanissimo alfiere di Suzuki Italia che divide con Daniele Fiorini l’abitacolo del Grand Vitara 2.7 V6 T1. L’elbano Spinetti è esperto fuoristradista, ma per la prima volta in carriera si trova con la possibilità di centrare lo scudetto Tricolore; anche l’emiliano Dalmazzini è alla prima stagione ad altissimo livello, dimostrandosi già ampiamente all’altezza dei migliori seppur con una sola annata di gare alle spalle, la 2013. Sono loro due ad avere ampie chance di laurearsi campioni alla fine della stagione, conclusione prevista a novembre inoltrato al Ciocco e, se per il toscano primatista è la matematica a dar conforto dopo un’annata che lo ha visto andare al comando dopo la seconda gara e mantenere anzi incrementare la prima posizione con i risultati ottenuti al volante del fuoristrada in versione Gruppo T2 – praticamente di serie -, per il parmense inseguitore sono le performanti prestazioni del Grand Vitara affidatogli dalla Casa di Hamamatsu in versione Gruppo T1 a permettergli di guardar con ottimismo le prossime due gare. Alla gara siciliana è previsto il ritorno del veneto Giovanni Manfrinato, vincitore della passata edizione con la sua Renault Megane proto. Tutto da seguire il debutto di Antonio Deodati nella categoria dei fuoristrada preparati T1, il giovane romano che dopo essersi messo in luce nelle gare del Gruppo TH, esordisce al volante del Great Wall Hover WRC 3.5

 

Attesi ai blocchi di partenza anche i protagonisti delle sfide di categoria del campionato. Alle spalle della coppia di testa, è terzo il toscano Andrea Luchini, affiancato da Piero Bosco sul Grand Vitara T2 nei colori della Car Racing e secondo del Gruppo T2 oltre che del Suzuki Challenge inseguendo Spinetti, l’elbano è già matematicamente vincitore del monomarca, ma in lotta serrata per le posizioni con il siciliano Alfio Bordonaro, navigato da Marcello Bono ed anch’egli con un Vitara T2.

E’ stagione poco proficua quella di Lorenzo Codecà, il pluricampione di Suzuki Italia che divide l’abitacolo del Grand Vitara 3.6 V6 T1 con Bruno Fedullo, occupando la quinta piazza assoluta, generata da alcuni ritiri o rallentamenti che lo hanno tenuto lontano da risultati di vertice. Nella gara di casa sono attesi ad un risultato di prestigio i fratelli Mike e Mirko Emanuele, sesti assoluti di campionato, ma ampiamente a credito con la dea Bendata che più di una volta di troppo s’è accanita privandogli il conseguimento di ottimo risultati con il Grand Vitara 1.9 DDiS con il quale sono quinti del T2, stretti nella morsa di Massimo Mancusi, quarto, e di Armando Accadia sesto.

Spettacolari come sempre i duelli tra i grintosi piloti che animano il Gruppo TH, con Cantarello primo in classifica davanti ad Aronne Travaglia il giovane figlio del campione trentino Renato Travaglia, e ad Ananasso

 

La quarta edizione della Baja Terra del Sole è in parte rinnovata rispetto al passato. La gara coinvolge i comuni dell’Unione Pizzo Marabito, Mezzojuso e Campofelice di Fitalia, e Godrano. Si svolgerà in due tappe. La prima scatterà da piazza Umberto I a Mezzojuso venerdì 24 alle ore 15,30, e prevede la disputa di tre passaggi sulla P.S. Mezzojuso di 4,2 km. L’indomani mattina ripartenza alle ore 7 per affrontare l’impegnativa seconda tappa nella quale sono previsti tre “giri” sulle P.S. Rocche di Rao di 12,5 km e sulla lunga ed inedita P.S. “Campofelice di Fitalia” di quasi 22 km. L’arrivo finale è fissato per le ore 18 a Mezzojuso.

Le operazioni di verifica si svolgeranno venerdì mattina a Mezzojuso, che ospiterà anche il Parco Assistenza, mentre a Godrano, che sarà attraversata in trasferimento dalla carovana dei partecipanti, saranno ubicati i tre controlli a timbro.

 

Vincitori round CI Cross Country Rally 2014: Codecà – Fedullo, Italian Baja; Dalmazzini – Fiorini, Baja Puglia e Lucania; Bordonaro – Bono, Baja FIF; Spinetti – Giusti, Baja San Marino; Dalmazzini – Fiorini, Baja Costa Smeralda. Vincitori gare TH: Cantarello – Colizza, Italian Baja; Cantarello – Colizza, Baja Puglia e Lucania; Machiavelli – Lorenzi, Baja FIF; Versace – Caldart, Baja San Marino; Ananasso – Musi, Baja Costa Smeralda.

Classifica conduttori: 1. Spinetti punti 105,8; 2. Dalmazzini 87; 3. Luchini 70,3; 4. Bordonaro 69; 5. Codecà 63,8; 6. Emanuele Mike 38,2; 7. Mancusi 30,2; 8. Travaglia 30; 9. Colombo 27,3; 10. Accadia 25,4. Trofeo Csai Gruppo T1: 1. Dalmazzini 88,1; 2. Codecà 63,7; 3. Travaglia 36. Trofeo CSAI Gruppo T2: 1. Spinetti 112,5; 2. Luchini 84,5; 3. Bordonaro 72,6. Trofeo Csai Gruppo TH: 1. Cantarello 70,8;

  1. Travaglia 54; 3. Ananasso 53. Trofeo Csai Scuderie: 1. Island Motorsport 89,4; 2. Emmetre Racing 87,5; 3. SC. Malatesta 86,4

 

Calendario gare: 16 marzo Italian Baja; 18 maggio Baja Puglia e Lucania; 15 giugno Baja FIF; 5 maggio Baja San Marino, 7 settembre Baja Costa Smeralda; 5 maggio Raid Il Ciocco; 26 ottobre Baja Terra Del Sole

 

Tutti i risultati in diretta, le informazioni e le classifiche complete su www.acisportitalia.it

Visite: 2203

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI