Rally Al Tindari Rally mix unico di spettacolare motorsport

Al Tindari Rally mix unico di spettacolare motorsport
Con 106 equipaggi iscritti confermato pieno favore verso la gara organizzata dalla CST Sport che farà da cornice al Tony Cairoli Fest a Patti il 28 e 29 ottobre. Penultima prova del Campionato Siciliano Rally

Il 28 e 29 ottobre a Patti e dintorni sarà protagonista il motorsport nelle sue più spettacolari espressioni: Il 3° Tindari Rally con 106 equipaggi iscritti ed il Tony Cairoli Fest, la celebrazione del nono titolo mondiale Motocross per la leggenda pattese delle due ruote.

Decisamente elevato il numero delle adesioni alla gara con formula Rally Day organizzata dalla Scuderia CST Sport, penultimo appuntamento del Campionato Siciliano Rally. Un numero concretizzato dall’efficace lavoro degli organizzatori e dalla bellezza del tracciato e dei luoghi, che rispecchia e rafforza la tendenza della stagione sul positivo trend innescato dall’opportuno lavoro promozionale da parte della Federazione. Tutti presenti i maggiori pretendenti al Campionato Siciliano con i palermitani Riolo – Rappa su Mitsubishi, vincitori dell’edizione 2016, i nisseni Carmelo Lanzalaco – Antonio Marchica su Renault Clio N3 al comando della classifica regionale, tallonati dall’ennese Alessio Di Franco su Renault Clio Williams gruppo A e l’equipaggio di Piraino formato da Franco Schepisi e Antonino Scaffidi su Peugeot 106 N2.

Sabato si accenderanno i motori del Cairoli Fest che culminerà con l’incontro del nove volte Campione del Mondo Motocross con il pubblico di casa alle 15.30, poi le evoluzioni mozzafiato di Tony in sella alla KTM. Sabato giornata inaugurale anche del 3° Tindari Rally quando nella mattinata San Piero Patti tornerà al centro della scena con le operazioni di verifica e lo shakedown, i test con le auto da gara su un tratto della SP 122. Alle 20 la Presentazione di auto ed equipaggi sul palco partenza del rally.

Tra i 106 iscritti tanti i nomi altisonanti dell’isola da corsa. Sarà al via con i colori della scuderia organizzatrice l’equipaggio palermitano neo vincitore della Coppa Italia 5^ Zona ed in corsa per la serie siciliana Totò Riolo e Gianfranco Rappa sulla Mitsubishi EVO X, il pilota di Cerda ha vinto le due precedenti edizioni, quella del 2016 proprio con il copilota palermitano. A transitare per prime sulle 6 prove speciali saranno però le energiche Super 1600, le auto auto a trazione anteriore dove figurano i nomi dei locali Giuseppe e Kevin Schepisi, gli agrigentini della sampietrina SGB Rally Maurizio Mirabile e Calogero Calderone, l’esperto madonita della Bieffe Sport Filippo Vara navigato da Luigi Aliberto, tutti su Renault Clio, mentre sulla fidata Fiat Punto saranno i peloritani alfieri Messina Racing Team Giuseppe Alioto e Alessandro Anastasi, saldamente al comando in S1600. Altra Mitsubishi ma in versione EVO VI è quella del palermitano Onofrio Buttitta. Assalto alla vetta garantito anche dalla classe R3C animata dalla Renault Clio, dove figurano i nomi dell’esperto gioiosano Carmelo Molica Franco, idolo di casa come Alessandro Casella, Andrea Nastasi ed il giovane Ivan Vercelli, che sarà navigato dall’esperto Massimo Cambria, ma il palermitano Giancarlo Sabatino o Alessandro Scalia, sono pronti al confronto di vertice.

In gruppo A svetta il rientro in gara dell’equipaggio brolese formato da Filippo Bellini ed Alessandra Gregorio sulla Peugeot 306, mentre dalla provincia di Enna per punti della serie regionale arriva il giovane Alessio Di Franco portacolri Caltanissetta Corse su Renault Clio Williams, come il trapanese del Team Phoenix Fabio Bologna, sulla Clio RS l’agrigentino Nazareno Pellitteri. Su Peugeot 208 R2B in gara anche il figlio d’arte Ernesto Riolo affiancato da Giorgio Genovese. In gruppo N si presenta agguerrita la classe 2000 con la presenza dei leader nisseni Carmelo Lanzalaco ed Antonio Marchica su Renault Clio, come l’equipaggio Sunbeam Motorsport formato dall’esperto Angelo Lombardo e Sergio Raccuja, stessa vettura francese per l’esperto slalomista Giacomo Munafò, mentre sulla versione Williams saranno gli appassionati fratelli del Project Team Francesco e Jessica Miuccio.

Altra classe sotto i riflettori è la A6 con la presenza della coppia di Sant’Alessio Sicuilo Tino Leo e Giuliana Duro sulla Peugeot 106 come sempre curata dalla Ferrara Motors, ma occhi puntati sulla giovane promessa nissena Salvatore Lo cascio che sarà navigato da Michele Castelli sulla Peugeot 106, stessa vettura per il combattivo messinese della TM Racing Giovanni Greco, abituale protagonista degli slalom. Dopo i positivi test anche in salita torna in gara l’esperto nisseno Fabrizio La rocca sulla MINI John Cooper Works in versione Racing Start Plus, mentre in R1 presente alla sua gara di casa l’esperto e sempre appassionato pattese Giovanni Panta su Renault Clio, come il giovanissimo Gabriele Pandolfino. Nell’affollata classe N2 oltre a Schepis – Scaffidi, sulle Peugeot 106 ci saranno il milazzese Franco Alibrando, il niseeno detentore del titolo regionale 2016 Salvatore Farina ed il corleonese Cristoforo Di Miceli su Citroen Saxo VTS ed il giovane locale Mattia Cannarella, che per l’occasione torna al volante della Peugeot 106 anziché immortalare le auto in gara.

Tra le autostoriche due Porsche 911 da 3000 cc di 3° Raggruppamento per due cefaludesi: l’esperto Piero Vazzana e Mauro Lombardo, mentre su BMW 320 sarà il palemritano Fabio Lo Sicco.

Domenica 29 ottobre dalle 8, la parola passerà all’agonismo ed all’abilità degli equipaggi che si sfideranno lungo le due spettacolari prove speciali “San Piero Patti” e “Moreri” da percorrere 3 volte, intervallate dai riordinamenti e parchi assistenza presso la Zona Industriale di Patti. Il traguardo finale sarà ancora sul Lungomare di Patti Marina alle 16.45 alla presenza di Tony Cairoli, con Cerimonia di Premiazione sul palco. Saranno 183,58 i Km di gara di cui 39,75 suddivisi nei 6 crono in programma.

Visite: 161

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI