Questura Enna “Sorvegliato speciale, contravviene alla misura di prevenzione dell’obbligo di soggiorno a Leonforte, sorpreso ad Enna, ed arrestato dalle volanti”.

Enna, “Sorvegliato speciale, contravviene alla misura di prevenzione dell’obbligo di soggiorno a Leonforte, sorpreso ad Enna, ed arrestato dalle volanti”.

Ieri mattina, Leanza Antonino, pregiudicato, classe 1964, con precedenti giudiziari e di polizia per reati contro la persona, sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel Comune di Leonforte, telefonava al locale Commissariato di P.S. e avvertiva l’autorità della sua intenzione di recarsi a Enna per svolgere alcune commissioni.

Purtroppo per l’uomo, però, le prescrizioni derivanti dalle misure di prevenzione a suo carico non consentivano tali possibilità e, pertanto, gli uomini del Commissariato di P.S. di Leonforte davano notizia dell’allontanamento del Leanza da quel territorio alla Sala Operativa della Questura di Enna.

Così, gli uomini delle volanti dell’U.P.G.S.P. di Enna, dopo un rapido monitoraggio del centro cittadino, rintracciavano l’uomo, in un noto ufficio aperto al pubblico, e lo arrestavano per la violazione delle misure di prevenzione a suo carico, ai sensi dell’apposita sanzione prevista dall’art. 75 del D.lgs. n. 159/2011 («Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione»).

Pertanto, l’uomo veniva arrestato dagli uomini delle Volanti di Enna – dirette dal Commissario Capo dottor Emanuele Vaccaro – e, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Enna, lo stesso veniva sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, a disposizione del Sostituto Procuratore dottor Francesco Lo Gerfo, che coordina le indagini.

Visite: 145

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI