Questura Enna arresti a Nicosia per ricettazione

Nicosia, colti nella flagranza del reato di ricettazione e denunciati in stato di libertà due catanesi. Sequestrata la merce di presunta provenienza furtiva.
Nella giornata del 22 maggio, nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione e alla repressione dei reati in genere, gli uomini del locale Commissariato di P.S. notavano due persone in atteggiamento sospetto a bordo di un‘auto di grossa cilindrata, segnalate da alcuni nicosiani come intente a contrattare la vendita di merce di vario tipo.
Nell’immediatezza, si procedeva ad un controllo di polizia sulle persone, esteso poi all’autovettura; dei due soggetti indentificati, uno risultava avere dei precedenti di polizia per reati contro il patrimonio.
Durante l’espletamento della perquisizione del messo si rinveniva merce di provenienza sospetta. Interrogati sul punto, i due soggetti non riuscivano a fornire giustificazioni riguardanti il possesso, risultando privi di licenza a vendere e/o di qualsivoglia documentazione attestante la lecita provenienza della merce stessa.
Tra il materiale che veniva sottoposto a sequestro vi era nello specifico un generatore di corrente, una valigetta contenente posateria in acciaio inox, quattro batterie di pentole e una macchina impastatrice .
A seguito dell’attività di polizia giudiziaria, D.V. e N.S., provenienti entrambi dal catanese, venivano deferiti in stato di libertà all’A.G. competente per il reato di ricettazione in concorso.
Ancora una volta, una diuturna e puntuale attività di controllo del territorio ha permesso di contrastare un possibile radicamento di attività criminali da parte di soggetti estranei alla comunità nicosiana.

Visite: 211

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI