Questura Enna arrestati due giovani italiani per detenzione sostanze stupefacenti

Leonforte, viaggiano in pullman trasportando hascisc: due giovani, uno dei quali minorenne, arrestati dalla Polizia di Stato.

Nella serata di ieri, gli uomini del Commissariato di P.S. di Leonforte, hanno tratto in arresto il ventottenne LA SPINA Salvatore, leonfortese, pregiudicato, nonché un minorenne, poiché trovati in possesso di circa cento grammi di hascisc, mentre rientravano a Leonforte a bordo di un pullman proveniente da Catania.

I FATTI

L’attività si inquadra nell’ambito dell’implementazione dei servizi di controllo del territorio e di contrasto al traffico degli stupefacenti – disposti dal Sig. Questore della provincia di Enna Dott. Antonino Pietro ROMEO – per monitorare i luoghi interessati dal transito e dalla fermata dei pullman provenienti dalle altre località della Sicilia, allo scopo di effettuare controlli sui passeggeri degli autobus ed, in particolare, di quelli provenienti dai capoluoghi dell’isola, spesso origine di traffici illeciti, come quello della movimentazione di carichi di sostanze stupefacenti destinati a rifornire il mercato locale della droga.

In tale circostanza, gli agenti appostati nei pressi di una delle fermate del centro leonfortese notavano dei movimenti strani da parte di due giovani a bordo di un pullman proveniente da Catania, i quali, si trovavano in piedi vicino alle porte anteriori dell’autobus, in attesa di scendere: gli operatori notavano, infatti, che uno dei due giovani, riconosciuti evidentemente i poliziotti appostati alla fermata, dopo aver scambiato qualche parola con l’altro, indietreggiava di qualche metro per poi, repentinamente, ritornare al suo posto.

Pertanto i poliziotti decidevano di bloccare i due giovani e controllarli. La perquisizione dava esito negativo, ma all’interno della cappelliera dell’autobus, all’altezza della fila dei posti collocati in corrispondenza del luogo in cui gli agenti avevano visto il movimento sospetto da parte del giovane, veniva rinvenuto un panetto di sostanza stupefacente, verosimilmente del tipo “hascisc”del peso di circa 100 grammi.

Visti gli accadimenti, gli agenti proseguivano l’attività di perquisizione presso l’abitazione dei due e, in quella di D.F.R., venivano rinvenuti due coltelli, entrambi intrisi di sostanza stupefacente, e un bilancino di precisione, tutto materiale pertinente all’attività di confezionamento dello stupefacente in dosi e che, pertanto, veniva sequestrato.

Alla luce dell’attività di indagine, i due giovani venivano tratti in arresto in flagranza di reato e LA SPINA Salvatore, su disposizione del P.M. di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Enna, Dott.ssa Stefania Leonte, veniva posto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione, mentre D.F.R., su disposizione del P.M. della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Caltanissetta, Dott. Stefano Strino, veniva accompagnato presso il Centro di Prima Accoglienza di Caltanissetta.

Visite: 390

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI