Questura, arresto per detenzione sostanze stupefacenti

Sosta, a bordo di un furgone, nelle vicinanze del Sicilia Outlet Village di Dittaino e, alla vista dei poliziotti, tenta di dileguarsi dal centro commerciale, ma viene bloccato dagli operatori, che lo controllano e lo trovano in possesso di cocaina, gi confezionata in dosi pronte per lo spaccio, e di denaro provento delle cessioni: canicattinese con pregiudizi di polizia arrestato dalla Polizia di Stato

Nella giornata di ieri, gli uomini della Squadra Mobile di Enna, diretti dal Vice Questore Aggiunto Dott. Gabriele Presti, e coordinati dal Commissario Capo dott. Emanuele Vaccaro, hanno arrestato un uomo, Salvatore MURATORE, canicattinese, classe 1974, per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio, in quanto trovato in possesso di gr. 2,1 di cocaina e denaro, verosimile frutto dellillecita attivit, mentre si trovava a bordo del suo furgone – utilizzato nella attivit di consegna di merce come corriere – violando, pertanto, lart. 73 del D.P.R. 309/90, sulla detenzione e il traffico di sostanze stupefacenti.

Nellambito dellimplementazione dei servizi finalizzati a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti – disposti dal Signor Questore della provincia di Enna Dott. Antonino ROMEO – gli investigatori della Squadra Mobile, nella giornata di ieri, monitoravano le principali arterie stradali della provincia che conducono al capoluogo, ed in particolare lautostrada A 19 e la S.S. 192, perlustrando, altres, larea del Sicilia Outlet Village, interessata dal transito di numerose persone.

In tale contesto, gli investigatori erei, percorrendo una delle strade adiacenti, venivano insospettiti dalla presenza di un furgone, riferibile ad un corriere, fermo sul ciglio della strada. Alla guida del veicolo si trovava un uomo il quale, alla vista dei poliziotti, iniziava una manovra per allontanarsi dai luoghi. A quel punto, gli uomini della Squadra Mobile bloccavano il mezzo, procedendo al controllo.

Per niente collaborativo, luomo adduceva, quale giustificazione, di trovarsi l per lavorare, protestando per il fatto che gli operatori gli stessero facendo perder tempo, mostrando il carico di colli ancora da consegnare. Lingiustificata resistenza nel sottoporsi al controllo faceva scattare lintuito dei poliziotti che, nel perquisire il soggetto, trovavano alcuni involucri contenenti cocaina, nascosti nel borsello che il MURATORE portava con s. Il corriere veniva trovato in possesso, inoltre, di una somma superiore a 400 che, per il taglio delle banconote, risultava probabile provento dellattivit di spaccio.

Il MURATORE, fra laltro, in passato era gi stato protagonista di indagini in materia di stupefacenti.

Alla luce dei fatti, i poliziotti procedevano allarresto del MURATORE, ponendolo a disposizione dellAutorit Giudiziaria competente, la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Enna, che coordina le indagini nella persona della dott.ssa Leonte, accompagnando luomo presso il suo domicilio, per permanervi in regime di arresti .

Visite: 307

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI