Provvedimento pensionistico “Quota 100”: all’Inps di Enna presentate 454 domande; L’Enasco Confcommercio spiega le modalità

In provincia di Enna sono ad oggi state presentate all’Inps poco più di 450 domande di richiesta di pensione con il nuovo provvedimento “Quota 100”. E di questi il 12 per cento sono state esitate dal Patronato 50& Più Enasco della Confcommercio il cui direttore provinciale ed anche coordinatore regionale è l’armerino Rosario Paternicò. Il nuovo provvedimento di “Quota 100” prevede che come requisiti minini si debba avere 62 anni di età e 38 anni di contributi anche se il secondo è ancora più importante del primo. Ad ogni modo dal Patronato della Cofcommercio fanno sapere di essere a disposizione di tutti coloro che vogliano informazioni sull’eventualità di poter andare in pensione con questo provvedimento sia esso lavoratore dipendente che autonomo sfatando anche il luogo comune che possano esserci delle penalità. Per questo motivo è stato istituito uno sportello informativo specifico ad hoc, mettendo a disposizione i propri esperti per valutare le concrete possibilità di accesso per i lavoratori e i vantaggi che si possono ottenere. «La scelta deve essere riferita anche alla migliore combinazione tra il momento del pensionamento e l’ottenimento del maggiore beneficio economico” – sottolinea Rosario Paternicò. I servizi più richiesti dai cittadini, che 50&Più mette a disposizione gratuitamente, si possono riassumere nelle seguenti voci:
-verifica del diritto alla pensione anticipata “quota 100”
-calcolo importo presunto di pensione
-calcolo importo di pensione di vecchiaia/anticipata
-calcolo del differenziale (minore importo) tra “quota 100” pensione di vecchiaia/anticipata
-consulenza sulla combinazione più efficace per accedere alla pensione con la decorrenza più immediata ed il migliore beneficio economico
-valutazione della contribuzione accredita o da accreditare
-verifica delle opportunità di incrementare la contribuzione per raggiungere il diritto e valutazione della relativa convenienza come ad esempio nel caso di: riscatto laurea, riscatto contribuzione omessa, ricongiunzione da Casse Professionali, cumulo tra gestioni INPS, accredito servizio militare, periodi di maternità fuori dal rapporto di lavoro, maggiorazione figurativa per lavoratori invalidi.
“La scelta del pensionamento non va fatta a cuor leggero o affidandosi a interlocutori che possono generare dubbi; 50&PiùEnasco è – con oltre 50 anni di esperienza – il soggetto capace di offrire il supporto necessario per una decisione così delicata”, evidenzia Paternicò.

Visite: 544

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI