PROJECT TEAM NELLA TOP TEN DEL RALLY CEFALÙ CORSE

PROJECT TEAM NELLA TOP TEN DEL RALLY CEFALÙ CORSE

GLI ALFIERI LOCALI RUNFOLA-FEDERIGHI (RENAULT CLIO R3), SVETTANO IN GRUPPO R

MA SCIVOLANO AL QUINTO POSTO ASSOLUTO PER UNA PENALITÀ INFLITTA A FINE GARA

VITTORIE DI CLASSE PER MISTRETTA-GIGLIO (RENAULT TWINGO R2), CANALELLA-CANGEMI (PEUGEOT 106 RALLY)

E CASSATA-TUMMINELLO (RENAULT CLIO RS)

Cefalù (Pa), 17 marzo 2019 – Un duello avvincente, giocato sul filo di lana, quello vissuto al 3° Rally Cefalù Corse, appuntamento d’apertura del Trofeo Rally Sicilia (TRS), andato in scena nel Palermitano. Pur svettando in quattro prove speciali delle sei disputate, infatti, l’equipaggio della scuderia Project Team formato dal locale Marco Runfola e dalla compagna di vita, nonché plurititolata “collega”, Corinne Federighi, avrebbe concluso virtualmente sul secondo gradino del podio a soli nove decimi di secondo dai vincitori ma, a ruote ferme, il collegio dei commissari gli ha inflitto 30” di penalità per un taglio di chicane. Pur retrocessa, di conseguenza, in quinta posizione assoluta, l’affiatata coppia siculo-toscana, a bordo della Renault Clio R3 della SMD Racing, ha fatto il suo conservando la leadership in un più che competitivo Gruppo R e mettendosi alle spalle, finalmente, gli infelici trascorsi delle due precedenti edizioni della gara di casa. Tutto sommato, bilancio positivo anche per Mauro Cacioppo. Seppur al debutto tanto sugli insidiosi asfalti del Cefaludese, quanto al volante della Renault Clio R3 della LB Tecnorally, l’esperto driver alcamese, navigato dal fido Gerlando Montana Lampo, ha disputato una gara in crescendo migliorandosi passo dopo passo per chiudere quarto di categoria.

Altrettanto degno di nota l’epilogo per Enzo Mistretta e Salvatore Giglio, su Renault Twingo, leader della classe R2B, dove Alessio Bruccoleri (Citroen C2), al solo secondo rally in “carriera”, ma navigato dal “veterano” Max Alduina, si è aggiudicato la terza piazza. Da segnalare, altresì, il primato in un’affollata “N2” (ben 12 partenti) per Salvatore Canalella e Salvatore Cangemi, su Peugeot 106 Rally, così come per i cefaludesi Daniele Cassata e Giuseppe Tumminello, su Renault Clio Rs, ma nella RS/2000. Decisamente, bene, Giuseppe Li Fonti (Peugeot 106), con Loredana Misuraca al fianco, giunto secondo nella K10. Terzo posto, invece, per Salvatore Prestipino (Renault Clio), con Salvatore Portera, e per Mario Cantoni (Renault Clio Rs), con Andrea Di Caro, rispettivamente, nella “A7” e nella “N3”. Piazzamenti, anche, per Salvatore e Giorgia Baratta, rispettivamente, padre e figlia, su Renault Clio Williams, Girolamo Bongiovanni e Francesco Chinnici (Peugeot 106 Rally), Salvatore Russello e Michele Antinoro (Peugeot 106 Rally), Ignazio Dattolo e Salvatore Saladino (Citroen Saxo VTS), il “rookie” Cristian Rapisarda (Citroen Saxo VTS), esordiente assoluto nella specialità che, per l’occasione, si è affidato all’esperienza di Giovanni Barbaro alle note, Luca Correnti e Giuseppe Barbera, su Peugeot 106, per terminare con Davide Rosso e Giacomo Vercelli (Peugeot 208 R2B).

Costretti al ritiro, invece, gli alfieri “Red Devil”-Principato, Viola-Di Bella, Pollicino-Cimino, Sfogliano-Longo, “PinoPic”-Franchina, Gianfilippo-Gianfilippo, Allotta-La Rosa, Burgio-La Franca e Granata-Calderone.

Visite: 422

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI