Programmata per il 3 febbraio 2020 in Prefettura una riunione per discutere della viabilità principale e secondaria.

Programmata per il 3 febbraio 2020 in Prefettura una riunione per discutere della viabilità principale e secondaria.
Si svolgerà lunedì 3 febbraio 2020, alle ore 11:00, nei saloni di rappresentanza della Prefettura di Enna, una riunione per discutere del tema della viabilità primaria e secondaria, alla presenza delle deputazioni nazionali e regionali, dell’Assessore Regionale alle Infrastrutture e della Mobilità, del Provveditore Interregionale per le Opere Pubbliche per la Sicilia e la Calabria, del Commissario straordinario del Libero Consorzio comunale di Enna e degli amministratori locali della Provincia, nonché delle Forze di Polizia, degli Enti gestori di autostrade e strade statali, degli Organi tecnici competenti, dei referenti dei siti archeologici insistenti sul territorio ennese e delle associazioni sindacali e di categoria.
Si discuterà dei molteplici aspetti legati alle attuali condizioni di percorribilità delle strade e agli interventi in corso di realizzazione o programmata in un’ottica non solo di contenimento dei disagi per l’utenza, ma di sviluppo del territorio.
L’incontro programmato mira a una condivisa sintesi del materiale fotografico e planimetrico raccolto all’esito di sopralluoghi congiunti, che possa chiarire la natura dei lavori, al contempo agevolando la definizione di un cronoprogramma degli interventi.
Il contributo di ciascun componente e le relative considerazioni a supporto dei punti che richiedono una specifica focalizzazione saranno oggetto di pubblicazione sul sito istituzionale della Prefettura, in apposita sezione dedicata, già prima dell’incontro, il cui scopo è proprio quello di condividere profili di criticità e possibili soluzioni viarie alternative di collegamento con il territorio della Provincia di Enna e all’interno dello stesso, anche in vista dell’annunciata chiusura del relativo svincolo sulla A19 (Palermo-Catania), già oggetto di precedente mirato confronto.
La presenza congiunta dei rappresentanti delle Istituzioni, degli Enti e delle parti sociali tende a ritagliare un momento di comune riflessione, qualificato proprio dalla loro maggiore prossimità sul territorio nell’ottica di una quanto più precisa analisi sull’effettivo stato di fruibilità dei collegamenti viari, in relazione alle reali necessità del territorio nelle componenti dei servizi, turismo e commercio.

Visite: 257

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI