Progetto Green Game, l’Istituto Rizza campione Regionale

La Sala “Salvatore Merlo” del Centro Stampa Etis 2000 di Catania ha iniziato a  riempirsi dalle 09,30. Ragazzi emozionati, felici e concentrati, ripassavano gli argomenti sui quali hanno affrontato gli altri studenti provenienti da oltre 25 Istituti di Istruzione Superiore di II grado delle province di Caltanissetta, Catania, Enna, Messina, Ragusa e Siracusa.

Emozionante, istruttiva e divertente: si può riassumere così la seconda Finale Regionale di Green Game Sicilia 2015.

Anche oggi i ragazzi hanno svolto due manches di 15 domande ciascuna riguardanti la raccolta differenziata ed il rispetto dell’ambiente.

Alla fine delle batterie hanno prevalso gli studenti della 1^ D dell’Istituto Superiore A. Rizza di Siracusa, seguiti dalla 1^I dell’Istituto di Istruzione Superiore Verona Trento di Messina e dalla 2^ H del Liceo Principe di Savoia di Catania.

La mattinata ha avuto inizio con il saluto dell’Assessore all’Ambiente del Comune di Catania, dott. Rosario D’Agata che ha espresso il suo apprezzamento per Green Game quale fondamentale aiuto agli enti per divulgare nozioni su un argomento che sta molto a cuore al Comune ed incoraggiando i ragazzi ad un concreto aiuto nelle famiglie. 

Green Game è nato come metodo di comunicazione per una fascia generazionale che va dai 14 ai 18 anni non soltanto per spiegare dove gettare i rifiuti, in quanto parliamo di giovani nativi-ambientali, che sono cresciuti di pari passo ai progressi fatti su questo argomento, ma soprattutto i Consorzi (Cial, Comieco, Corepla, Coreve, Ricrea e Rilegno) non vogliono che si perda fiducia nei meccanismi successivi alla raccolta: infatti il nostro ruolo” spiega il dott. Gennaro Galdo, Responsabile della Comunicazione del Consorzio Cial “è quello di garantire l’avvio al riciclo degli imballaggi raccolti. Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti da Green Game qui in Sicilia. E ci auguriamo che l’iniziativa sia servita da spunto agli studenti ma anche alle loro famiglie.

Naturalmente presenti anche i Rappresentanti degli altri Consorzi: per Comieco Claudia Rossi, per Corepla Massimo Di Molfetta, per Coreve Massimiliano Avella, per Ricrea Luca Mattoni e per Rilegno Monica Martinengo che sono intervenuti durante la kermesse leggendo le domande da loro formulate per la Finale.

Anche oggi un impeccabile Alvin Crescini ha condotto una gara ricca di colpi di scena, coinvolgendo i ragazzi in siparietti divertenti per cercare di allentare la tensione per la gara.

Con le finali regionali di Palermo e Catania si conclude  il viaggio di Green Game in Sicilia. 

Un doveroso ringraziamento va agli Enti che hanno appoggiato e sostenuto l’iniziativa (ricordiamo che Green Game è patrocinato da: Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Regione Siciliana, Confindustria Sicilia, Province Regionali di Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Messina, Ragusa, Siracusa e dalla Città Metropolitana di Palermo, e i Comuni di Agrigento, Enna, Palermo, Ragusa, Siracusa, Trapani e Messina – Assessorato ai Rifiuti all’Ambiente e ai Nuovi Stili di Vita); agli organi di stampa siciliani sempre disponibili e collaborativi; ma soprattutto un ringraziamento sentito va ai Docenti e ai Dirigenti Scolastici che hanno creduto in questo progetto fin dall’inizio diventandone i primissimi sostenitori e che hanno coinvolto i loro studenti, protagonisti indiscussi del Format.

Gli straordinari riconoscimenti e il successo del progetto in Sicilia hanno i Consorzi di Filiera a progettare fin d’ora l’Edizione 2016! 

Cial, Comieco, Corepla, Coreve, Ricrea e Rilegno sono Consorzi nazionali, no profit, nati per volontà di legge nel 1997, facenti tutti parte di un unico sistema: il Sistema Conai, che si occupano su tutto il territorio italiano di garantire l’avvio al riciclo degli imballaggi raccolti dai Comuni italiani tramite raccolta differenziata.  In Italia, mediamente, ogni anno, si producono circa 11 milioni di tonnellate di rifiuti di imballaggio. Di questi, il sistema dei Consorzi nazionali ne recupera oltre il 78%, vale a dire: 3 imballaggi su 4.

Green Game Ufficio Stampa

Roberta Sciapichetti

greengameufficiostampa@gmail.com

333.2962183

Visite: 521

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI