Premio Giornalistico “Cristiana Matano”; ecco il Bando

È stato messo a punto il bando per il premio giornalistico internazionale “Cristiana Matano”, la giornalista prematuramente scomparsa l’8 luglio scorso. Nei giorni del primo anniversario, Lampedusa, la sua isola del cuore, dove Cristiana ha scelto di riposare, diventerà il luogo simbolo in cui per due giorni, l’8 e il 9 luglio 2016, si concentreranno diversi eventi per ricordare la bella e dolce giornalista.

In quell’occasione sarà consegnato il Premio giornalistico internazionale “Cristiana Matano” dedicato ai giornalisti italiani iscritti all’Ordine e ai giornalisti stranieri autori di articoli, inchieste e servizi andati in onda e/o pubblicati su carta stampata, tv, radio, agenzie di stampa e testate online (regolarmente registrate), tra l’8 giugno 2015 e il 7 giugno 2016 e che contengano testimonianze, questioni, fatti, inerenti ai valori della solidarietà, dell’integrazione sociale e della convivenza civile, ma che riguardino anche l’arte, la salvaguardia e la bellezza del paesaggio e dell’ambiente, la difesa delle tradizioni, la tolleranza e la multiculturalità, legati a Lampedusa e al suo territorio.

Presto l’associazione “Occhi blu” onlus renderà noto anche il programma della due giorni, in cui si alterneranno momenti di musica, spettacolo, sport, intrattenimento e riflessione sui temi dell’accoglienza e della solidarietà. Info www.occhibluonlus.com.

BANDO PREMIO GIORNALISTICO INTERNAZIONALE “CRISTIANA MATANO” LAMPEDUSA 8-9 LUGLIO 2016

ART. 1

L’associazione onlus “Occhiblu” indice la prima edizione del Premio Internazionale di Giornalismo “Cristiana Matano”, che si svolgerà a Lampedusa l’8 e il 9 luglio 2016 e disciplinato dalle norme del presente regolamento. Il Premio è riservato ai giornalisti italiani iscritti all’Ordine e ai giornalisti stranieri, autori di articoli, inchieste e servizi andati in onda e/o pubblicati su carta stampata, tv, radio, agenzie di stampa e testate online, tutte regolarmente registrate, dall’8 giugno 2015 al 7 giugno 2016 e che contengano testimonianze, problematiche, fatti inerenti ai valori della solidarietà, dell’integrazione sociale e della convivenza civile, ma che riguardino anche l’arte, la salvaguardia e la bellezza del paesaggio e dell’ambiente, la difesa delle tradizioni, la tolleranza e la multiculturalità, legati a Lampedusa e al suo territorio.

ART. 2

Gli scopi del Premio sono:

a) onorare la memoria di Cristiana Matano, giornalista di riconosciuta capacità e preparazione, tenendo viva l’attenzione del mondo della cultura, dell’arte e dello spettacolo verso l’ultimo lembo d’Italia e d’Europa, terra di frontiera, di accoglienza, di continue emergenze, ma anche di straordinarie bellezze naturali;

b) favorire anche attraverso attività e manifestazioni collaterali al Premio, le conoscenze del territorio lampedusano, punto di riferimento del Mediterraneo e di culture diverse che si attraggono ed anche punto di collegamento con il mondo internazionale e dell’informazione;

c) incentivare la promozione del giornalismo, coinvolgendo le migliori energie sociali della comunità, le associazioni locali e di volontariato, l’imprenditoria e le scolaresche delle Pelagie

ART. 3

Il Premio ha ricorrenza annuale, viene assegnato nel mese di luglio nella data e nel luogo stabiliti dall’associazione onlus “Occhiblu” e si articola in cinque sezioni:

a) Stampa estera;

b) Stampa nazionale

c) Giornalista emergente (under 30 anni)

d) Sezione studenti

e) Premio speciale

ART. 4

L’entità dei premi, alcuni in denaro, è stabilita così come segue:

a) Stampa estera – € 1.500,00;

b) Stampa nazionale – € 1.500,00

c) Giornalista emergente- un soggiorno per due persone alle isole Pelagie

d) Sezione studenti – E’ dedicata agli allievi del Liceo Scientifico e Turistico di Lampedusa e Linosa. Il progetto prevede tre lezioni introduttive di teoria e tecniche del giornalismo tenuta da giornalisti iscritti all’albo professionale, insieme con gli studenti e gli insegnanti. Questa lezione è volta a mettere in grado gli studenti di apprendere i primi elementi teorici della scrittura e a renderli autonomi nell’affrontare la lettura dei giornali. Successivamente, attraverso un percorso portato avanti con i docenti, gli studenti verranno invitati a realizzare un articolo di giornale. Il tema proposto verterà su argomenti affrontati durante i seminari, in speciali modo: “Migranti e solidarietà, informazione e minori, come viene raccontata l’emergenza immigrazione e come potrebbe essere raccontata, come si vedono descritti gli abitanti di Lampedusa e come vorrebbero essere descritti dai mezzi di informazione”. La Giuria sarà composta da due giornalisti iscritti all’albo professionale, da un rappresentante del Comune di Lampedusa e Linosa, da un rappresentante del Liceo Scientifico e uno del Liceo Turistico. La consegna degli elaborati è prevista entro il 9 giugno 2016. Successivamente la Giuria valuterà gli articoli e deciderà i 2 o 3 premiati. I vincitori riceveranno i riconoscimenti nel corso della serata del Premio giornalistico internazionale Cristiana Matano, in programma il 9 luglio 2016.

e) Premio speciale, su indicazione della Giuria – targa o pergamena

ART. 5

Al premio saranno collegati uno o più convegni che avranno come tema centrale Lampedusa e il giornalismo.

ART. 6

Per allestire il Premio Cristiana Matano, l’associazione onlus “Occhiblu” nomina annualmente un Comitato organizzatore del quale faranno parte personalità della società civile, del giornalismo, dell’arte e della cultura. Sono organi del Premio l’associazione onlus “Occhiblu”, il Comitato Organizzatore e la Giuria

ART. 7

La Giuria, i cui membri opereranno a titolo gratuito, assegnerà i premi a suo insindacabile giudizio. E’ composta da 9 membri e viene nominata dal Comitato Organizzatore entro il termine di scadenza di presentazione delle domande di partecipazione, fissato per il 7 giugno 2016. La Giuria è composta dai seguenti giornalisti: Giorgio Mulè (Panorama), Riccardo Arena (Giornale di Sicilia), Felice Cavallaro (Corriere della Sera), Enrico del Mercato (Repubblica), Roberto Gueli (Rai), Xavier Jacobelli (Corriere dello Sport), Vincenzo Morgante (Rai), Tobias Piller (Stampa Estera), Elvira Terranova (Adn Kronos).

ART. 8

Per l’assegnazione del Premio la Giuria sceglierà tra i lavori presentati a seguito del Bando di concorso, ma potrà prendere in considerazione anche eventuali candidature spontanee. Ogni giurato, in sede di valutazione, assegnerà 3 punti al proprio preferito, 2 punti al secondo e un punto al terzo. Per ogni sezione sarà stabilita una triade di “nomination” e nel corso della serata di consegna dei premi sarà svelato il vincitore. Non è prevista l’assegnazione ex aequo, in caso di parità la decisione spetterà al presidente di giuria. La riunione della giuria sarà verbalizzata da un segretario nominato tra i componenti alla prima riunione.

ART. 9

Il Comitato Organizzatore predisporrà l’elenco dei lavori in concorso e li farà pervenire alla Giuria che esprimerà le sue valutazioni come riportato all’art. 8.

ART. 10

I Premi assegnati, a pena di decadenza, dovranno essere ritirati personalmente dai vincitori nel corso della Cerimonia ufficiale per l’assegnazione del Premio.

ART. 11

Tutta la corrispondenza, eventuali richieste di chiarimento e le domande di partecipazione, unitamente a documenti e lavori, dovranno essere inviate all’indirizzo mail info@occhibluonlus.com, oppure per posta all’indirizzo “Associazione Occhiblu-Premio Cristiana Matano”, via Antonio Pigafetta 28 – CAP 90123 Palermo. Informazioni anche al telefono: 338.2007190 – 366.7207772 – 091-6212951.

I partecipanti dovranno dichiarare di accettare le clausole del regolamento e potranno candidarsi al Premio anche con più servizi, ma a un concorrente premiato in una delle sezioni previste, non potrà essere assegnato altro premio in diversa sezione. Il materiale inviato per la partecipazione ai Premio non sarà restituito.

Visite: 503

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI