Prefettura, il Ponte Cinque Archi riaprirà alla viabilità

Si è tenuta, oggi 30 ottobre, in Prefettura, su iniziativa del Prefetto dott. Fernando Guida, un ulteriore incontro per esaminare le proposte dell’Anas finalizzate al superamento delle criticità viarie in atto lungo la S.S. 121 ed in particolare, sul Ponte cinque Archi.

All’incontro ha preso parte il Direttore Regionale dall’Anas, ing. Tonti, accompagnato dal gruppo tecnico, costituto da componenti dell’ANCE, dell’ITALTEL, dello studio Scibilia, del CARGE e della SIDERCEM – esperti in materia di costruzione e telecomunicazioni – unitamente ai Sindaci dei Comuni di Villarosa e Santa Caterina Villarmosa, al Servizio Regionale di Protezione Civile di Enna, al Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco e all’Ingegnere Capo dell’Ufficio del Genio Civile.

Nel corso dell’incontro sono state illustrate le modalità del sistema di monitoraggio strutturale del Ponte Cinque Archi che sarà effettuato con l’utilizzo di particolari e sofisticate strumentazioni, già impiegate nell’ambito del progetto “Scuole Sicure”. Tale monitoraggio permetterà di rilevare eventuali anomalie nella struttura in esame e l’attivazione immediata di un sistema di allertamento, in grado di interdire prontamente l’accesso al ponte in caso di imminente cedimento strutturale. I lavori per l’installazione del sistema di monitoraggio saranno avviati già dalla prossima settimana e definiti, salvo imprevisti, entro il mese di novembre.

Il Prefetto ha espresso un vivo apprezzamento per la celerità con cui l’Anas, congiuntamente al Gruppo di lavoro costituito, ha reso possibile la realizzazione di un mirato progetto per il sistema di monitoraggio che potrà consentire la riapertura, a senso alternato, del tratto di Ponte Cinque Archi sino al Km 125+ 000 della strada statale 121, interessato dalla chiusura.

Visite: 702

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI