Polizia Stradale Enna, denunciato giovane di Villarosa

La Polizia di Stato – Sezione Polizia Stradale di Enna, nella mattina del 4 agosto, durante l’espletamento di un dispositivo speciale di controllo, disposto dal Compartimento Polizia Stradale di Catania, d’intesa con la Questura di Enna, che ha interessato i Comuni di Villarosa e Calascibetta, ha denunciato all’Autorità Giudiziaria un trentacinquenne di Villarosa, per essersi rifiutato di sottoporsi all’esame volto ad accertare se al momento del controllo fosse alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti; il conducente, in relazione ai sintomi mostrati subito dopo essere stato fermato per un regolare controllo di polizia, ha indotto il personale operante a ritenere verosimile che si trovasse alla guida del veicolo sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. In seguito a tale rifiuto la patente di guida gli è stata ritirata per la sospensione. Il giovane villarosano annovera precedenti penali per rapina, maltrattamenti in famiglia, resistenza a Pubblico Ufficiale e risulta segnalato per uso personale di sostanze stupefacenti.

Il dispositivo di controllo, coordinato direttamente dal Dirigente della Sezione Polstrada di Enna, Vice Questore Aggiunto Felice PUZZO, ha permesso di effettuare accurati controlli di Polizia sulle autovetture e sugli occupanti in transito nei due comuni dell’ennese, impegnando il personale della Sezione della Polizia Stradale di Enna, della squadra di Polizia Giudiziaria, ed equipaggi del Distaccamento Polizia Stradale di Nicosia. L’attività di repressione delle violazioni al Codice della Strada e dei reati connessi ha determinato il controllo, in totale, di 61 veicoli e 84 persone, anche con l’utilizzo degli strumenti per verificare il tasso alcolemico. Sono state contestate 20 violazioni al Codice della Strada e decurtati 60 punti dalle patenti. Le violazioni hanno riguardato sia autovetture che mezzi pesanti. In particolare, per questi mezzi sono stati verificati anche i tempi di guida e di riposo dei conducenti ed il superamento dei limiti di velocità. Inoltre, è stata ritirata 1 patente di guida perché scaduta di validità. Le sanzioni al Codice della Strada hanno riguardato, principalmente, il mancato uso delle cinture di sicurezza, l’uso del telefonino durante la guida, la circolazione con mezzi privi della prevista revisione periodica e della copertura assicurativa per la responsabilità civile verso terzi (fenomeno quest’ultimo ormai purtroppo largamente diffuso) e l’inefficienza dei dispositivi di equipaggiamento. Costante è l’impegno ad effettuare capillari verifiche e controlli nei pressi dei centri abitati di maggiore densità abitativa del comprensorio ennese, allo scopo di reprimere condotte di guida pericolose, finalizzando gli interventi al miglioramento della sicurezza stradale.

Visite: 388

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI