Poesie; Greta Rosso una poetessa di talento

Con questo Manuale di insolubilità (LietoColle) Greta Rosso si colloca tra le voci più interessanti della giovane poesia italiana tanto da meritare l’inserimento della sua silloge nella prestigiosa collana Gialla, diretta da Augusto Pivanti ed edita dallo stesso LietoColle in collaborazione con Pordenonelegge.

Nella quarta di copertina Fabio Prestifilippo scrive che “ in questo Manuale di insolubilità l’autrice mostra una chiarezza d’intenti ancora più consapevole, principalmente dove la parola genera questioni irrisolvibili, non solubili dal linguaggio.”

Una osservazione sicuramente da condividere anche perché la poesia di Greta Rosso sembra scaturire in primo luogo da un travagliatissimo processo di autocoscienza …

volevo un viso magro/ da trasportare nell’aria già colma /di visi e corrugamenti/ volevo che non crescesse nulla / del mio corpo, che si attenuassero/ le forme, che stazionasse infinitamente/ la quantità di spazio a me assegnata./ volevo un viso per/ la bambina che non era mai bambina,/ una forma di linea per la iena/ che non ero. volevo annientare,/ allucinare, devastare le curve del/ tempo. volevo fermarmi nell’istante,/ epifanica, farmi statua.”

Questo è solo un piccolo esempio della forza di questo libro che dimostra la vocazione di un’autrice che con le sue qualità merita l’interesse di un editore importante come LietoColle.

LietoColle

http://www.lietocolle.com/shop/collana-gialla/rosso-greta-manuale-di-insolubilita/

Visite: 586

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI